Skip to content

Free Software as a Social Movement

Informazioni tesi

  Autore: Marco Cazzola
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Vincenzo D'Andrea
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 37

Since the early 50's the “Western world” has seen a progressive and exponential growth in the need for computerization. During the course of the last decades hardware and software have become available to an ever greater number of people, but by the end of the 70's software development began a rapid and extensive phase of privatization, passing from what we would now call “open source standards” to proprietary software licenses. In my dissertation I look at the historical developments of software, particularly to the Free Software Foundation. Headed by the radical and charismatic Richard Stallman, the FSF has become the flagship for the free software movement, a social movement in its own right. To this movement, the privatization of software is not simply a technological issue or a competitive move to a market economy, but it is a violation of basic human rights. The FSM compares software code to speech, which ought to be free and available for everyone. I also take into consideration the differences between the free software movement and the open source movement, more often than not mistakenly considered the same. I then move on to examine the goals achieved by free and open source software advocates in developing countries, such as India and Cambodia, but especially in South America, where many countries are converting their national administration to open standard software. Finally I examine the moves towards promoting free software use in Italy, analyzing the Caro Candidato movement sponsored by AsSoLi (Associazione per il Software Libero), and in the EU with the Free Software Pact, trying to provide concrete examples of the efficiency of open source centered systems, like the school system of the province of Bolzano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduction Definitions This paper is about the Free Software Movement. As in any other study on free software, it is important to carefully establish certain terms. When we talk about software, of any kind, we’re first of all talking about code. Code is a set of instructions written in a programming language by software programmers. It is the instructions with which a program is able to function. Source code is the code that creates and defines the software. Code is written in a language understandable by humans, a set of instructions based on a logical propositions, connectives and conjunctions. When we refer to software as free, we intend that the code is free, or rather that the users are free to see and touch (modify) the code. Needless to say, if you modify the code, you obviously modify the applicability of the software. This capacity to modify code lays at the base of the free software philosophy. It allows users to use software and modify it to meet their needs. Proprietary software is quite the opposite. Software producers claim copyright on their code to prevent users from modifying it, and release it in binary, a language which is only readable by a computer, giving them complete control of who does what with their software. As Russo point outs, Picasa doesn’t produce its software in Bengali, spoken by 189 million people, nor does it give a Bengali speaking programmer the possibility to modify the code to meet the needs of 1 his people. According to the Free Software Movement’s philosophy, this aspect is extremely unethical, keeping more disadvantaged individuals from improving their conditions by withholding the basic technological tools, which are essential to their empowerment. The last definition is open source software. Open source is derivative of free software. Its advocates call for a code sharing method of software building, while shedding any political or social connotations deriving form the word free. We will see in the paper that the two movements are often considered equivalent, but whereas the 1 Antonio J. Russo, Le Rôle de l'État dans la Constitution des Positions Dominantes dans le Secteur Informatique, Mars, 2008 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

free software
open source
social movement

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi