Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Economia sommersa ed evasione fiscale: il caso italiano

Con questo lavoro si intende porre l’attenzione sul fenomeno dell’economia sommersa e dell’evasione fiscale, cercando di definirne i contorni principali e le caratteristiche che esso assume nel nostro Paese, con la precisazione che oggetto della trattazione è in particolare il sommerso d’impresa.
Il primo capitolo, di natura più teorica, è dedicato alle definizioni ed alle classificazioni di economia sommersa ed evasione fiscale.
Vengono quindi esaminati i diversi metodi di stima del fenomeno distinti, secondo i più frequenti schemi adottati in letteratura, in metodi diretti e indiretti e nelle loro ulteriori sottocategorie.
Data la sua importanza per la realtà italiana, un paragrafo è interamente dedicato alla metodologia, accreditata anche in ambito internazionale, adottata dall'ISTAT, con le sue stime più recenti ed una rassegna dei principali studi che hanno fornito stime del sommerso e dell’evasione in Italia seguita da un raffronto in ambito internazionale.
Con il secondo capitolo viene approfondito lo studio sulla struttura del sommerso nel Paese e della sua distribuzione a livello territoriale e settoriale, sulla base di dati statistici e studi specifici.
Quindi, evidenziate le cause del fenomeno, con un occhio ai presupposti suggeriti dalla teoria economica, vengono esaminate le possibili ripercussioni dell’evasione sull’economia e sulla società.
L'ultimo capitolo è dedicato ad alcuni aspetti specifici dell’evasione fiscale e si apre con una esposizione storica dei caratteri salienti dell’attività di contrasto a partire dalla riforma tributaria degli anni ’70.
Vengono, quindi esaminati due elementi particolarmente rappresentativi della realtà italiana nelle politiche di lotta all’evasione: i condoni e gli “studi di settore”, innovativo sistema di accertamento. La disamina si articola dapprima nella definizione e nella spiegazione dei meccanismi dell’oggetto di osservazione, per poi cercare di individuarne i reali effetti nell’ottica del contrasto all’evasione, trovando ausilio in evidenze empiriche, studi o analisi specifiche.
Il capitolo si conclude, quindi, con l’esame di alcune ipotesi di azioni di contrasto all’evasione ritenute interessanti tra le innumerevoli proposte formulate nell’ambito del dibattito politico piuttosto che nell’opinione pubblica. Anche in questo caso, ove possibile, si è ricorsi al supporto di studi condotti sull’argomento.

Mostra/Nascondi contenuto.
65 CAPITOLO SECONDO ECONOMIA SOMMERSA ED EVASIONE FISCALE IN ITALIA: CARATTERISTICHE DEL FENOMENO 1. Composizione e natura del sommerso nel contesto italiano: la distribuzione su base territoriale e settoriale Una analisi che permetta di comprendere la struttura e la natura di un fenomeno articolato come quello del sommerso, in particolare in un Paese, anch’esso complesso, come l’Italia non può prescindere da un’indagine che sia condotta, oltre che sulla sua composizione, anche sulla sua distribuzione a livello territoriale e settoriale. In tal modo sarà possibile fotografare meglio le dinamiche “interne” del fenomeno italiano ed evidenziarne alcune caratteristiche sostanziali e le peculiarità. 1.1 La distribuzione a livello territoriale Nel contesto italiano, contraddistinto da uno stridente dualismo tra le regioni settentrionali e quelle del Mezzogiorno, la dimensione territoriale assume un carattere cruciale nel sistema economico, correlato a fattori sociali e strutture molto differenziate tra loro. In tale cornice, anche il fenomeno del sommerso assume caratteristiche che risentono profondamente dell’influenza del contesto territoriale di riferimento e, piø in generale, della tradizionale dicotomia Nord-Sud. Di particolare interesse in merito è l’analisi prodotta dall’Ufficio Studi dell’Agenzia delle Entrate nel 2006 85 che ha preso a base i dati desunti dalle dichiarazioni ai fini IRAP dal 1998 al 2002, messi a confronto con i 85 Pisani, Polito (2006), op. cit.. I dati dello stud io si fondano sul data base statistico delle dichiarazioni elaborato dalla SOGEI nell’ambito del S istema statistico nazionale.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Gianluigi Agresti Contatta »

Composta da 193 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15876 click dal 21/02/2011.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.