Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cabotaggio urbano a Genova: studio di un'alternativa di trasporto turisti a Genova

Questo studio è mirato ad un cabotaggio e a un trasporto multimodale italiano ed europeo, ma, vista la tradizione storica che ha sempre legato Genova al mare e considerata l’impossibilità, dovuta a precisi limiti orografici, di ulteriore espansione verso monte del sistema trasporti, ci è sembrato logico allargare le potenzialità del trasporto via mare anche ad un trasporto cittadino.
L’analisi storica che segue questa breve introduzione ci conferma da un lato l’interconnessione che la città ha sempre avuto con il suo porto e da cui sono dipese fortune e sfortune nei secoli, dall’altro ci porta a considerare il grande cambiamento a cui siamo di fronte e con il quale sarà indispensabile rapportarsi. Stiamo parlando della nuova fisionomia che piano piano si sta affermando: infatti è sotto gli occhi di tutti come il mondo economico stia vivendo una profonda trasformazione per la quale le grosse industrie statali stanno lasciando il posto ad un nuovo tipo di impresa più leggera e flessibile e non necessariamente legata al territorio. Questa dismissione dell’interesse pubblico permette a Genova di passare da una concezione di città portuale-industriale a una nuova idea che valorizzi anche l’aspetto turistico.
Il cambio di tendenza iniziato nei primi anni '90 si è basato sul recupero del porto da parte della città. La ristrutturazione della zona dell’Expo e la realizzazione dell’acquario, elemento trainante del turismo genovese, hanno permesso la creazione di un polo in grado di attrarre grandi flussi turistici di dimensioni tali da giustificare, sotto il profilo economico, la creazione di nuovi spazi, infrastrutture e sistemi di trasporto.
Nello stesso tempo è sotto gli occhi di tutti la situazione già gravemente congestionata del traffico urbano che non permette assolutamente lo smaltimento dei suddetti flussi. Questa problematica insieme alla bellezza dello scorcio visivo che la città offre vista dal mare, ci hanno fatto propendere verso la soluzione tema di questa tesi.
Il progetto prevede la realizzazione di un trasporto passeggeri via mare, tramite battelli, dal parcheggio dell’aeroporto C. Colombo al centro cittadino. Sfruttando la rinnovata uscita autostradale di Genova-Aeroporto pensiamo di convogliare il traffico automobilistico di turisti verso il parcheggio dell’aerostazione che, grazie all’intesa con Aeroporto s.p.a., viene triplicato nella sua capienza. La realizzazione di un canale navigabile, ci permette di collegare la suddetta area con la zona di mare protetto del porto e, per facilitare la connessione tra sosta e imbarco utilizziamo un tapis-roulant.
Abbiamo realizzato anche lo studio di un’ipotesi alternativa resa necessaria dalle problematiche politiche esistenti nella zona delle acciaierie. Infatti si tratta di una zona contesa da più figure, cominciando dall’industriale Riva, proseguendo con l’aeroporto, l’Autorità Portuale, vari terminalisti, ecc.
Per risolvere il problema spostiamo l’imbarco passeggeri presso il porticciolo di Sestri Ponente. Ciò comporta un allungamento del tracciato, motivo che ci ha spinto a ricercare imbarcazioni con potenzialità velocistiche maggiori.
Lo studio sui flussi ha fatto emergere come poli di attrazione l’area del Porto Antico, con particolare riferimento all’Acquario, e l’area della Fiera in occasione delle numerose manifestazione ivi organizzate.
Andiamo di seguito ad analizzare più in dettaglio sia il punto di vista realizzativo che quello gestionale delle sopra citate infrastrutture.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione - 1 - INTRODUZIONE Nell'ambito della legge 413 del 30/11/98 è stata finanziata, dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione, una iniziativa di ricerca straordinaria volta allo "Sviluppo del Cabotaggio Marittimo e Fluviale" riprendendo un tema di ricerca di importanza fondamentale che dovrebbe consentire non solo di affrontare alcuni aspetti di base del sistema dei trasporti nel nostro Paese ma anche di esaminare in prospettiva diversi altri aspetti sensibili : come quelli economici, energetici, ecologici e sociali, che sono collegati al tema principale. Questa iniziativa riprende, per l'Italia una

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Filippo Delle Piane Contatta »

Composta da 242 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2564 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.