Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il prezzo nella pubblicità ingannevole. Uno studio basato sulle decisioni dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

La tesi ha per oggetto la pubblicità ingannevole, e soprattutto le modalità con le quali le aziende e gli operatori pubblicitari cercano di generare tale inganno attraverso l'utilizzo della comunicazione del fattore prezzo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il presente lavoro ha per oggetto l'analisi della relazione tra prezzo e pubblicità ingannevole. In particolare, la sua attenzione si concentra sulle modalità ingannevoli utilizzate dagli operatori pubblicitari per comunicare ai consumatori il prezzo di prodotti e servizi. Le Relazioni Annuali dell' Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato illustrano che sempre più spesso il prezzo viene comunicato ai consumatori in modo ingannevole; ci è quindi sembrato di estremo interesse approfondire questo fenomeno. Nel complesso il lavoro risulta articolato in quattro capitoli. Il primo ha per oggetto l'analisi del Decreto Legislativo del 25 Gennaio 1992 n. 74 relativo alla pubblicità ingannevole e alla sua repressione. Tale decreto è stato introdotto nel nostro ordinamento in attuazione della Direttiva CEE del 10 settembre 1984 n. 450, diretta a definire una regolamentazione per tale genere di comunicazione. Nel corso del capitolo viene fatta un'analisi approfondita, articolo per articolo, sul testo del Decreto e alcune decisioni dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ne illustrano l'applicazione in specifiche fattispecie. Il secondo capitolo prende come riferimento la Direttiva CEE del 10 Settembre 1984 n.450 per la repressione della pubblicità ingannevole e analizza come questa è stata attuata nei vari paesi europei ponendo in evidenza le varie differenze rispetto alla situazione italiana. Vedremo quindi quando e come tali paesi l'hanno attuata, come queste legislazioni mirano a limitare l'utilizzo di tale forma pubblicitaria, e quali sono gli organismi che si occupano di tutelare i soggetti lesi. Il terzo capitolo invece affronta il problema della comunicazione del prezzo ai consumatori da parte delle imprese. Sono prese in considerazione le modalità utilizzate da quest'ultime, tenendo presenti anche i vincoli legislativi presenti sul tema nel nostro ordinamento,

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Irene Del Corso Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4924 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.