Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Esame critico dei metodi di indagine, distruttivi e non distruttivi, sulle costruzioni

Prove non distruttive, mediante l'utilizzo di specifiche apparecchiature, sulle costruzioni, per effettuarne il monitoraggio e la diagnostica dal punto di vista strutturale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il continuo affinamento tecnologico dell'industria delle costruzioni ha dato luogo negli anni recenti ad un parallelo sviluppo delle tecniche di rilievo sperimentale impiegate in situ, sia con funzione diagnostica ai fini del progetto del recupero di manufatti d'epoca, sia con funzione di controllo. Il vantaggio più immediato derivante dal ricorso a tali tecniche di indagine è quello di poter operare sulle strutture al vero in tempi rela- tivamente contenuti e di poter estendere i rilievi a tutte le parti acces- sibili delle stesse. Tuttavia si riscontra un crescente apprezzamento di tali metodi, anche per le loro intrinsiche capacità di dare una caratte- rizzazione dei materiali in modo più significativo di altre forme tradi- zionali, ricorrendo a provini cubici o cilindrici. Benché tale classica forma di determinazione delle caratteristiche di resistenza resti un fondamentale parametro di riferimento, è d'altro canto noto che le condizioni di confezione, di maturazione e di prova di campioni sono diverse dalle stesse condizioni in opera. Sempre maggior importanza assume, inoltre, il problema di determinare le ca- ratteristiche del calcestruzzo su strutture esistenti, per le quali il con-

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Massimo De Marco Contatta »

Composta da 256 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4293 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.