Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il commissariato di Ludovico Ariosto in Garfagnana

Il lavoro di tesi ha avuto per oggetto il periodo che Ludovico Ariosto trascorse tra il febbraio del 1522 ed il giugno del 1525 a Castelnuovo di Garfagnana, nelle vesti di commissario estense per la regione garfagnina. Alla base delle nostre ricerche abbiamo collocato l'epistolario ariostesco e, più nello specifico, la parte di questo concernente tale periodo (le epistole "garfagnine" sono 156 su un totale di 214).

Mostra/Nascondi contenuto.
1.Il male vivere garfagnino, la lontananza dal "nido" ferrarese ed il falso mito del "Ludovico della tranquillità" Nam si ratio et prudentia curas, non locus affusi late maris arbiter aufert, caelum, non animum mutant, qui trans mare currunt. Strenua nos exercet inertia: navibus atque quadrigis petimus bene vivere. Quod petis, hic est, est Ulubris, animus si te non deficit aequus [Se la logica della saggezza, e non i luoghi che dominano la distesa del mare, allontana gli affanni, chi solca il mare muta cielo, non natura. Un'inquietudine impotente ci tormenta e andiamo per acque e terre inseguendo la felicità. Ma ciò che insegui è qui, a Ùlubre, se non ti manca la ragione] (da Orazio, Epistole 1, 11 vv. 25-30; trad. M. Ramous) I l ra pporto tr a l‟uomo e d il luog o in c ui e g li vive è da se mp re stre tt a m e nte lega to a ll a que sti one d e ll a fe li c i tà. L ‟uomo è f e li c e a p re sc inder e da ll a b e ll e z z a de l luog o in c ui vive? C ome e mer ge da ll ‟e pi g r a fe , la rispost a di Or a z io a t a le doman da è sì: la felicità, il bene vivere or a z iano è d e ntro l‟uomo . È inut il e sog n a re g li splendor i de ll e isol e g r e c h e o le be ll e z z e de ll e c it tà de ll ‟A sia Mi nore . I l bene vivere lo si può trovare anche ad Ulubre, piccolo quanto misero paese, situato nei pressi delle insalu br i pa ludi ponti ne . L ‟inse g n a mento or a z iano c i invi ta a pe rse g u ire una metanoia int e rior e piut t osto c he lo g ist ica . L ‟ e quil ibrio int e rior e , pe rò, è una conquista difficile. È una meta che come un miraggio, spesso appare tangibile, se ne pregustano i benefici, ma poi la presa di coscienza della sua ineffabilità fa ripiom ba re l‟uomo - viaggiatore nella accecante desolazione del deserto, del nulla che sembra circondarlo. Lo sa bene lo stesso poeta di Venosa, quando si vede 3

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere

Autore: Vittorio Angelino Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 587 click dal 02/02/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.