Skip to content

Intercettazioni telefoniche e tutela della privacy

Informazioni tesi

  Autore: Valentina L'abbate
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Gustavo Pansini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

Le intercettazioni telefoniche e la tutela della privacy sono un connubio indissolubile che trova spazio nella moderna società grazie all’ausilio di nuovi strumenti tecnologici in grado di investigare nel modo più rapido e semplice, ma che, al contempo, sono invasivi della “sfera di riservatezza” del cittadino.
Ciò comporta l’evidente esigenza di bilanciare due interessi importanti: da un lato, la piena tutela giuridica delle situazioni soggettive lese, la ricerca del colpevole da parte della polizia giudiziaria, garantendo, quindi, la piena efficacia dell’azione penale; dall’altro, la tutela dei soggetti privati in relazione alla loro privacy che può essere violata da tale mezzo di ricerca della prova che, sovente, coinvolge anche soggetti terzi estranei alle indagini.
In questa tesi sono delineati tutti i profili attinenti alla privacy, partendo dalla sua evoluzione storica, passando per la puntale definizione del concetto di “riservatezza”, fino alla disciplina attuale; viene inoltre illustrata la definizione di “intercettazione telefonica”, analizzando l’attuale disciplina codicistica per poter, poi, mettere a confronto i due contrapposti profili, soprattutto cercando di individuare le garanzie apprestate dalla legge per gli interessati.
Infine, è presente qualche accenno alla tanto dibattuta normativa in itinere in materia di intercettazioni.
Definire i confini di questa materia non è semplice, in quanto essa è oggetto di contrastanti dubbi giurisprudenziali e dottrinali che oscillano da anni, appunto, per l’esigenza, molto avvertita, di contemperare insieme molti dei diritti costituzionalmente garantiti propri della persona umana, quali l’inviolabilità del domicilio, la segretezza della corrispondenza e delle comunicazioni, il diritto all’informazione, che trovano riconoscimento anche a livello internazionale con l’affermazione dignità dell’uomo, della tutela contro le intrusioni arbitrarie e illegittime nella vita privata e familiare, nel domicilio o nella corrispondenza dell’individuo e con il fondamentale diritto di ogni persona alla tutela della legge contro tali violazioni.
Il tutto deve necessariamente confrontarsi con l’insostituibile efficienza dello strumento delle intercettazioni telefoniche, collocate nel codice di procedura penale nell’ambito dei mezzi di ricerca della prova, e con la sua importante e decisiva finalità dunque investigativa e probatoria.
La loro profonda efficienza di tale strumento è determinata dall’imprevedibilità degli atti che, proprio per tale ragione, sono gravemente limitativi non solo della riservatezza dell’individuo, ma anche del diritto di difesa dell’indagato.
Da ciò deriva l’esigenza da parte del legislatore di elencare minuziosamente i reati per i quali sono ammesse, insieme ai presupposti e alla disciplina, nell’intento di limitare nel miglior modo possibile il pregiudizio arrecato agli indagati e restringendo, quindi, l’ambito della materia sul fondamento della indispensabilità, subordinando l’espletamento delle operazioni di intercettazione a determinate autorizzazioni adeguatamente motivate o convalidate dall’autorità giudiziaria su richiesta del pubblico ministero.
Si noti che gli interessi tutelati non riguardano solo indagati e imputati che si vedono violati nel diritto alla segretezza delle comunicazioni, oppure dal rischio di divulgazione del contenuto delle loro conversazioni non pertinenti al procedimento penale, ma riguardano, ed è forse questo l’aspetto di maggiore impatto, anche le terze persone coinvolte nelle intercettazioni.
In questo contesto non si può fare a meno di notare che anche il diritto di cronaca, tutelato costituzionalmente come espressione della libera manifestazione del pensiero, assume un suo peso determinante specialmente nell’ambito della pubblicazione dei verbali o di stralci di intercettazioni.
Ci troviamo, quindi, di fronte alla contrapposizione di numerosi diritti e tutele che sono alla base della nostra Carta Costituzionale e che rientrano tra i diritti inviolabili dell’uomo, e all’arduo compito per il legislatore di bilanciare esigenze pubblicistiche ed esigenze privatistiche a garanzia di un corretto esercizio dei nostri diritti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comunicazioni
costituzione
definizione di privacy
definizione di riservatezza
diritti inviolabili dell'uomo
disciplina delle intercettazioni
esigenze privatistiche
esigenze pubblicistiche
garanzie degli indagati
intercettazioni telefoniche
mezzi di prova
mezzi di ricerca della prova
privacy
privacy nella costituzione
pubblicazione intercettazioni
riservatezza
terzi coinvolti nelle intercettazioni
tutela

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi