Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strategie di comportamento cooperativo e competitivo in ambienti ostili: uno studio con agenti simulati

La parte sperimentale della mia tesi è consistita nell'implementazione su calcolatore di una versione semplificata di un gioco in scatola piuttosto popolare. “Diplomacy” è un gioco di strategia ambientato nello scenario europeo della seconda guerra mondiale, che si caratterizza per la contemporaneità dell'azione dei giocatori e la necessità di negoziare con gli avversari. Gli agenti implementati, dotati di differenti personalità, sono stati messi a confronto divisi in quattro squadre. I fondamenti teorici che fanno da sfondo a questo lavoro sono quelli dell’Intelligenza Artificiale Distribuita e dei Sistemi Multi-Agente, in cui si affronta il dilemma tra adottare strategie cooperative o competitive rispetto agli altri agenti in gioco.

Mostra/Nascondi contenuto.
VII Premessa Questa tesi si colloca in un punto di intersezione tra due aree dell’Intelligenza Artificiale, entrambe piuttosto recenti: da una parte l’Intelligenza Artificiale Distribuita, dall’altra il settore dei Sistemi Multi-Agente. La novità apportata da questa tesi è stata quello di applicare i principi di queste due aree a un dominio per cui ciò non era ancora stato fatto: il gioco “Diplomacy”. Lo scopo principale di questo lavoro è stato quello di verificare se i vantaggi comunemente derivanti dalla distribuzione di un qualsiasi sistema fossero riscontrabili anche nel dominio “Diplomacy”. Nei primi capitoli sono stati esposti i concetti generali dell’Intelligenza Artificiale Distribuita e dei Sistemi Multi-Agente, delineando i vantaggi e le difficoltà connesse. Nello specifico, si è cercato anche di dare una definizione di cosa sia un agente intelligente, riportando le opinioni di diverse scuole di pensiero. In seguito è stato introdotto il dominio “Diplomacy”: con la descrizione del gioco originale e con la presentazione delle precedenti implementazioni degli agenti applicati a questo gioco. Nei capitoli finali viene descritta la mia versione del gioco — Mini-Diplomacy Distribuito — con le semplificazioni e le novità apportate. La tesi si conclude con la descrizione dei risultati ottenuti nelle sessioni sperimentali: la prima di queste ha portato alla generazione di una seconda versione del gioco, più complessa e completa della prima. I risultati ottenuti con gli esperimenti eseguiti in una terza sessione sono stati quelli rilevanti per le conclusioni a cui si è pervenuti con il presente lavoro.

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Patrizia Daneluzzo Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2417 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.