Skip to content

La percezione del tempo

Informazioni tesi

  Autore: Raffaele Perna
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Neuroscienze cognitive
  Relatore: Enrico Di Pace
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 54

Processi cognitivi che sottostanno alla percezione temporale, panoramica della letteratura scientifica sull'argomento. Esempi di percezione errata del tempo (percezione inversa di eventi, espansione e contrazione temporale, dislocazione temporale).
Ruolo delle emozioni sulla percezione temporale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1. La psicologia del tempo Sotto il nome di psicologia del tempo va un grande numero di ricerche teoriche e sperimentali di varia ispirazione , il cui oggetto ed i cui metodi sono spesso molto diversi fra loro. Facciamone un breve inventario, affidandoci al manuale di Vicario(1973). Un primo gruppo di ricerche riguarda l’adattamento biologico degli organismi ai cambiamenti periodici che si verificano nell’ambiente, cioè nel mondo esterno. Mi riferisco al succedersi delle stagioni, all’alternanza del giorno e della notte con le relative escursioni di illuminazione e di temperatura, ai ritmi biologici delle piante e degli animali dai quali dipende il nutrimento, ecc. Questi eventi periodici hanno una grande importanza per la sopravvivenza dell’individuo, il quale impara a (oppure è predisposto per) trarre da essi il massimo vantaggio. Per raggiungere questo scopo, l’organismo diventa un vero e proprio orologio biologico, nel senso che la sua sopravvivenza dipende da una sua riuscita sincronizzazione con l’ambiente. Avviene in questo modo un macroadattamento dell’organismo nell’ambiente. Queste sono, per così dire, le strade lungo le quali il divenire fisico giunge ad influenzare la vita dell’individuo, ed il loro studio è molto importante. Pare infatti che le essenziali forme di esperienza temporale, come la percezione della durata e di mutamento, oppure l’orientamento temporale, affondino le loro radici in questo primo adattamento di tipo biologico. L’interesse di questo primo gruppo alla questione temporale rimane dunque marginale agli effetti e ai mutamenti che avvengono nell’evoluzione dell’organismo. Non è quindi nell’interesse di questo lavoro approfondire tali tematiche, ma che comunque offrono un interessante chiave di analisi dell’esperienza temporale. Un secondo gruppo di ricerche verte sugli aspetti più comuni , e perciò umanamente più interessanti, della esperienza temporale di ogni giorno. Si tratta del modo in cui l’individuo riesce a padroneggiare i cambiamenti che osserva nell’ambiente, sia per mezzo di valutazioni sempre più accurate della durata, sia per mezzo di rappresentazioni sempre più ricche ed articolate dei rapporti temporali. In questo ambito si situano anche i vari problemi riguardanti l’orizzonte temporale, cioè la capacità di organizzare le nostre aspettative nei confronti del futuro personale, ed anche il modo in cui questa capacità varia a seconda del sesso, dell’età e della collocazione sociale. Esiste poi il vasto campo della psicologia differenziale, in cui vengono studiati gli individuali modi di agire nel tempo oggettivo e nel tempo sociale. In questo campo abbiamo due sezioni di mole esigua, ma di grande importanza teorica: lo studio della coscienza temporale nei malati mentali e lo studio dello sviluppo della nozione di tempo nei bambini. Ogni aspetto della coscienza temporale che devii in qualche modo dalla norma – per ragioni patologiche o semplicemente perché non è ancora giunto a completamento – costituisce un prezioso terreno di indagini intorno alla natura dei meccanismi che si stanno studiando. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

contrazione temporale
déjà vu
dislocazione temporale
disturbi temporali
effetto flash-lag
emozioni e percezione temporale
espansione temporale
illusioni temporali
percezione del tempo
psicofisica del tempo
spazio-tempo percettivo
strutture temporali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi