Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'analisi statistica multivariata per lo studio delle performance aziendali: la balanced scorecard del mercato alimentare di Murcia (Spagna)

Il lavoro proposto aveva come finalità la dimostrazione che metodologie statistiche, economiche ed evolutive quali la Sistem Dynamics possono convivere al fine di dare interpretazioni quanto più fedeli e reali alle dinamiche e performance aziendali.
Partendo da questo concetto e da quello molto più profondo sulla complessità dei fenomeni, si è cercato di far comprendere come sia importante interpretare la complessità non riducendola, ma considerando il fenomeno da analizzare e da studiare nella sua multidimensionalità.
Quindi dalla multidimensionalità si richiama inevitabilmente il concetto di pluridisciplinarità, ossia l’oggetto dello studio in esame “la performance aziendale” deve essere affrontato da più discipline per comprenderne le dinamiche.
Sono queste le basi sulle quali è stato costruito il modello “Vortice della Performance” che costituisce l’elemento originale e innovativo che caratterizza il lavoro.
Il modello vuole dare una spinta in avanti alle tecniche di misurazione della performance e per far questo si è preso come riferimento la Balanced Scorecard che è, a mio avviso, da considerarsi come il modello più evoluto di misurazione della performance che ne riesce a cogliere e misurare la multidimensionalità.
Tuttavia come più volte precisato nel lavoro, questa metodica considera scarsamente il settore aziendale nel quale si opera e lega la costruzione dei circuiti causali tra i vari indicatori di performance ad una visione soggettiva dei manager.
Il modello proposto costruisce una sorta di Balanced Scorecard settoriale, attraverso l’acquisizione di dati dall’ambiente esterno. Questo set di indicatori, che riescono a cogliere il fenomeno della performance in maniera piena, presentano delle correlazioni tra di loro. A differenza della Balanced Scorecard, dove le relazioni erano stabilite dai manager, il Vortice della Performance mira a comprendere i legami tra i vari indicatori attraverso l’analisi statistica della correlazione effettuata su un campione di aziende che rappresenta significativamente il settore. Nel caso esaminato in questa sede si sono comprese le relazioni tra le variabili che incidono sulla performance nel mercato alimentare di Murcia regione spagnola. Una volta comprese dette relazione è possibile costruire un diagramma di flusso che mostra appunto come i vari indicatori (variabili) sono correlate tra loro e come si influenzano.
Per comprendere l’incidenza che le variabili hanno sulla performance aziendale il modello prevede l’utilizzo di una metodologia statistica chiamata analisi di regressione. Attraverso questa analisi si comprende in che modo la modifica di una variabile incide su di un’altra. In particolare l’incidenza viene mostrata dagli intervalli di confidenza che ci danno il valore minimo e quello massimo della variazione.
Capiti i legami tra le variabili, compresa anche la portata di incidenza o l’effetto che talune variabili hanno sulla performance aziendale si è in grado di formulare degli scenari futuri.
In particolare nel lavoro abbiamo deciso di formulare tre scenari, uno è riferito ai valori di influenza minima che le variabili leading hanno sulla lag, l’altro prende come riferimento il valore medio dell’intervallo di confidenza e l’ultimo il valore massimo.
La costruzione degli scenari avviene con l’inserimento dei valori dell’intervallo nel diagramma antecedentemente creato.
Fatto ciò l’azienda dispone di un buon modello sul quale provare la propria performance. In particolare la stessa avviene tramite l’inserimento nel diagramma dei valori interni aziendali.
Il modello si mostra predittivo in quanto, sfruttando anche il concetto di System Dynamics, scegliendo uno scenario e andando a modificare talune variabili, si sanno aprioristicamente quali saranno gli effetti sulla performance.

Mostra/Nascondi contenuto.
S e c o n d a U n i v e r s i t à d e g l i s t u d i d i N a p o l i 2 Indice Introduzione pag. 3 Capitolo I : L’evoluzione dei modelli di misurazione della performance. pag.4 1) Modelli contabili di misurazione della performance e limitazioni. 1.1) Strategic Management 1.2) Limiti all’approccio tradizionale di misurazione della performance 2) Modelli evoluti di misurazione della performance 3) La Balanced Scorecard. 3.1) Struttura della BSC. 3.2) Critiche al modello 4) Modelli System Dynamics Capitolo II : Dalla System Dynamics al Vortice della Performance pag. 48 1) Il governo della dinamica della strategia secondo l’ottica di Coda V. e Mollona E. 2) Il Vortice della Performance Capitolo III: L’analisi multidimensionale dei dati. pag. 58 1) Introduzione ai modelli analizzati. 2) Analisi di regressione multipla. 2.1) In teoria 2.2) Esempi pratici d’interpretazione del modello 2.3) Possibili Problematiche 3) Il Partial Least Squares

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Emanuele Ricciotti Contatta »

Composta da 125 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3482 click dal 10/02/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.