Skip to content

Strumento informatico per programmare osservazioni col telescopio gamma Integral

Informazioni tesi

  Autore: Eugenia Rinaldi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1997-98
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Astronomia
  Relatore: Giorgio Palumbo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 98

La radiazione gamma entra in causa in molti e svariati processi in natura, come l'eccitazione nucleare, la radioattività, l'annichilazione di positroni, lo scattering Compton e molti fenomeni astronomici come nucleosintesi, esplosioni di Nove e Supernove, Nuclei Galattici Attivi, Buchi Neri e Stelle di Neutroni.
L'ultima missione gamma posta in orbita è stata CGRO nel 1991, che con una copertura di sei decadi di energia ha portato risultati senza precedenti, tra l'altro ha rivelato una nuova classe di sorgenti gamma.
Nell'anno 2001 sarà il satellite INTEGRAL ad essere posto in orbita. Le aspettative che si hanno da questo telescopio gamma sono grandi, esso non solo supererà in ampiezza l'intervallo energetico di CGRO, ma sarà anche in grado di ottenere osservazioni simultanee della zona di cielo puntata, su tutto l'intervallo energetico.
Il lavoro di questa tesi è stato svolto allo scopo di costruire uno strumento utilizzabile, adesso ed in futuro, da tutti gli operatori coinvolti nel progetto INTEGRAL ed in grado di guidare le osservazioni che verranno effettuate dal telescopio gamma. Lo strumento è già funzionante sul WWW ed è per ora attivo solo per il rivelatore a bordo di INTEGRAL, IBIS, che rappresenta uno dei principali temi di lavoro dell'Istituto Te.S.R.E. del CNR di Bologna. Si prevede però di estendere l'applicazione dello strumento anche ai monitor e allo spettrometro SPI del satellite.
Questa tesi è suddivisa in quattro parti.
Il primo capitolo è dedicato ad una descrizione generale della missione INTEGRAL. Si accennerà dunque agli obiettivi scientifici e si darà una breve descrizione degli strumenti a bordo, in particolare IBIS, evidenziando la complementarità che li caratterizza.
Il secondo capitolo descriverà invece lo strumento informatico costruito con il presente lavoro e che è stato messo a disposizione dell'intera collaborazione internazionale di INTEGRAL. Si tratta di un Database sul WWW contenente dati ottenuti da oggetti astronomici a tutte le lunghezze d'onda. Ad esso è legata un'interfaccia attiva in grado di simulare il campo di vista di IBIS. Si tratta di un telescopio virtuale per mezzo del quale è possibile puntare un oggetto introducendone il nome o le coordinate, selezionare un catalogo ad una qualsivoglia lunghezza d'onda; si ottiene così un'immagine delle dimensioni del campo di vista di IBIS che riproduce la zona di cielo completa di tutti gli oggetti contenuti nel catalogo prescelto.
Nel medesimo secondo capitolo si descriverà il database in dettaglio e si descriverà come è stato creato il "telescopio virtuale".
La terza parte di questa tesi mostra un'applicazione dei dati contenuti nel database. Si sono infatti estratti dal database gli oggetti extragalattici con emissione superiore a 2 keV e si è estrapolato il loro flusso fino a 600 keV. Lo scopo è stato quello di mettere a confronto il flusso estrapolato con la sensibilità di IBIS e fare successivamente delle previsioni sul numero di Nuclei Galattici Attivi che ci si aspetta che IBIS sia in grado di osservare.
La tesi si conclude con l'appendice, in cui viene illustrato l'intero database e in cui vengono riportati due dei molti programmi che sono stati scritti per questo lavoro. Si tratta di un pagina Javascript e di un programma in Interactive Data Language (IDL).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 La radiazione gamma entra in causa in molti e svariati processi in natura, come l’eccitazione nucleare, la radioattività, l’annichilazione di positroni, lo scattering Compton e molti fenomeni astronomici come nucleosintesi, esplosioni di Nove e Supernove, Nuclei Galattici Attivi, Buchi Neri e Stelle di Neutroni. L’ultima missione gamma posta in orbita è stata CGRO nel 1991, che con una copertura di sei decadi di energia ha portato risultati senza precedenti, tra l’altro ha rivelato una nuova classe di sorgenti gamma. Nell’anno 2001 sarà il satellite INTEGRAL ad essere posto in orbita. Le aspettative che si hanno da questo telescopio gamma sono grandi, esso non solo supererà in ampiezza l’intervallo energetico di CGRO, ma sarà anche in grado di ottenere osservazioni simultanee della zona di cielo puntata, su tutto l’intervallo energetico. Il lavoro di questa tesi è stato svolto allo scopo di costruire uno strumento utilizzabile, adesso ed in futuro, da tutti gli operatori coinvolti nel progetto INTEGRAL ed in grado di guidare le osservazioni che verranno effettuate dal telescopio gamma. Lo strumento è già funzionante sul WWW ed è per ora attivo solo per il rivelatore a bordo di INTEGRAL, IBIS, che rappresenta uno dei principali temi di lavoro dell’Istituto Te.S.R.E. del CNR di Bologna. Si prevede però di estendere l’applicazione dello strumento anche ai monitor e allo spettrometro SPI del satellite.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

radiazione gamma
telescopi virtuali
oggetti extragalattici
satellite integral
telescopi gamma
fisica dello spazio
osservazioni spaziali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi