Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

People: il capitale umano nelle operazioni straordinarie. L'e-learning nel caso Enel

L’importanza strategica delle persone – people appunto – all’interno delle organizzazioni e i grandi cambiamenti aziendali costituiscono l’oggetto d’indagine del presente lavoro di tesi. L’analisi delle modalità e degli strumenti per una gestione efficace dei cambiamenti è guidata da un approccio etico, che ne costituisce in qualche modo l’ossatura e permette di collocare la tematica del cambiamento in una prospettiva piuttosto inedita, in cui il capitale umano viene riconosciuto come un asset fondamentale e la formazione come lo strumento strategico in grado di facilitarlo e sostenerlo. Superata l’ambiguità concettuale che contraddistingue la business ethic, ci si concentra sui comportamenti che concretamente rendono etica un’impresa e sulla relazione tra l’azienda e i suoi stakeholder, che deve necessariamente essere improntata alla trasparenza, alla correttezza e all’inclusione reale di tali soggetti nei processi organizzativi.
Le riflessioni sulla business ethic permettono di analizzare con maggiore consapevolezza le implicazioni delle trasformazioni delle aziende. Lo studio, quindi, si concentra sulle operazioni straordinarie, considerate proprio per la capacità di dare avvio a trasformazioni importanti nelle aziende, sulle strategie e gli strumenti di change management, approfondendo le implicazioni sulla cultura aziendale e i progetti specifici indirizzati al personale durante l’implementazione e la messa a regime dei cambiamenti in azienda. In questo senso viene indagato il ruolo della formazione che può diventare cruciale nel fornire le competenze e le conoscenze necessarie per predisporsi al cambiamento ed attuarlo con successo. Il focus sull’e-learning è motivato dalla volontà di collocare adeguatamente la formazione a distanza e l’utilizzo degli strumenti multimediali nei processi formativi specifici dei momenti di cambiamento. Si cerca, così, di comprendere se davvero l’e-learning può essere considerato un valore aggiunto di per sé oppure se esplicita meglio le sue potenzialità coniugandosi con la formazione tradizionale, nel fornire gli strumenti per affrontare un contesto organizzativo dinamico e, per certi versi, incerto.
La pluralità degli argomenti trattati si trovano presenti in maniera singolare in un concreto caso aziendale, analizzato proprio per la sua “straordinarietà”: Enel. Viene delineato un percorso che ricostruisce le acquisizioni all’estero, analizza la trasformazione in multinazionale, il ruolo della formazione aziendale e, specificatamente, dell’e-learning nelle strategie di change management, per finire con una panoramica degli strumenti che rendono Enel un’azienda etica.
Un percorso, quindi, estremamente ricco ed articolato, che nel nome del cambiamento e del valore delle persone cerca di far emergere la centralità del “lato people” delle organizzazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 Introduzione People, ovvero le persone, i lavoratori - in questo caso specifico – che vivono e costituisco le aziende, che ne rappresentano una parte fondamentale, insostituibile, un vero e proprio asset da difendere e valorizzare. Da questa convinzione nasce il presente lavoro di tesi che assume come oggetto di indagine i grandi cambiamenti aziendali, concentrandosi sulla componente umana delle organizzazioni ed inserendo la prospettiva dell’etica aziendale nell’analisi delle modalità e degli strumenti per la gestione dei cambiamenti stessi. L’approccio etico, dunque, permea l’intero percorso e ne costituisce in qualche modo l’ossatura, permettendo di collocare la tematica del cambiamento aziendale in una prospettiva più ampia e per certi versi inedita, in cui il capitale umano viene riconosciuto come elemento di fondamentale importanza e la formazione come lo strumento strategico in grado di facilitarlo e sostenerlo. Il lavoro prende avvio dalla considerazione della numerosità e della frequenza con cui le organizzazioni moderne realizzano operazioni straordinarie. Si tratta di interventi piuttosto complessi effettuati su più dimensioni dell’organizzazione, che vengono considerate proprio per la loro capacità di generare cambiamenti più o meno grandi nelle aziende. Si analizzano,

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Antonella Cocca Contatta »

Composta da 375 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1104 click dal 18/02/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.