Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un cuore in stazione. Ferrovie dello Stato e impegno sociale

Nel corso del mio lavoro ho analizzato un esempio di collaborazione tra il settore privato, il privato sociale e il settore pubblico studiando il comportamento socialmente responsabile del Gruppo Ferrovie dello Stato. Le FS si occupano del disagio sociale in stazione, centro nevralgico delle città dove si concentrano spesso fenomeni di marginalità e devianza, sin dal 2000. Nel 2008 l’impegno delle FS si è consolidato con il lancio del progetto: “Un Cuore in Stazione”, che prevede l’ampliamento e l’apertura di centri di accoglienza e di Help Center (sportelli di orientamento del disagio in stazione). Il progetto, che coinvolge 18 stazioni italiane, è stato avviato proprio nella stazione di Roma Termini con l’ampliamento del Centro diurno ‘Binario 95’. Si è così deciso di indagare l’attuale situazione di disagio sociale nella principale stazione capitolina sotto due diverse prospettive allo scopo di delineare un quadro d’insieme il più possibile completo ed esaustivo. Innanzitutto è stato analizzato il modo in cui gli operatori dell’Help Center si rapportano con le persone in situazione di disagio e le loro opinioni circa l’impegno nel sociale di FS. In seguito è stata approfondita la percezione del disagio dal punto di vista dei negozianti che hanno la propria attività commerciale all’interno della stazione e si confrontano quotidianamente con la realtà di Roma Termini.

Mostra/Nascondi contenuto.
103 Seconda Parte

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Stefano Galletti Contatta »

Composta da 247 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 926 click dal 22/02/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.