Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il petrolio come risorsa strategica. Fragilità e oligopolio del mercato.

Il lavoro si propone di analizzare le cause storiche che hanno portato il mercato del petrolio ad avere queste caratteristiche peculiari non riscontrabili nel commercio delle altre commodities.
L'analisi storica abbraccia un arco temporale che va dai primi anni del '900 fino allo shock petrolifero del 2008.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Questo lavoro intende offrire una panoramica storica sull‟utilizzo e le vicende, negli ultimi centocinquanta anni, degli idrocarburi: la più importante risorsa strategica del XX secolo sulla quale, paradossalmente, la documentazione in lingua italiana sembra essere esigua – almeno in confronto alla più consolidata e dettagliata letteratura inglese - e ancora molto poco è stato scritto, almeno da un punto di vista prettamente storico. In questo senso, quanto in seguito si leggerà si potrebbe assimilare, in qualche modo, a una sorta di introduzione alla materia che, oltre ad affrontare con la maggiore accuratezza possibile la questione petrolifera dal punto di vista storico e politico, si concentra in particolar modo anche sulla storia della situazione dell‟industria estrattiva e della raffinazione in Italia. L‟interesse posto a monte di una ricerca orientata alla storia del mercato petrolifero è stato rafforzato, nel corso della stesura della tesi, dalle frequenti notizie relative alla crisi energetica mondiale, all‟ordine del giorno tra gli argomenti della stampa nazionale e internazionale, e dalla pressante richiesta di soluzioni che non siano solo alternative, ma anche celeri, per uscire finalmente da una dipendenza ai limiti della sostenibilità dagli idrocarburi. Le soluzioni proposte nel corso degli ultimi trent‟anni, dal nucleare a tutta la gamma delle fonti rinnovabili, non sembrano finora avere dato risposte convincenti. Ancora oggi il petrolio è dunque la fonte di energia nettamente dominante e sembra destinato a rimanere tale nei prossimi anni. È credenza comune, a causa probabilmente di una cattiva informazione, che il petrolio sia destinato a finire nell‟arco di quarant‟anni. Nessuno, in

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Quinzio Mirabella Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1754 click dal 16/02/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.