Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo della fossilizzazione nell'acquisizione di L2. Traduzione di “Fossilization: five central issues” di ZhaoHong Han e “The significance of learners’errors” di Pit Corder.

L'apprendimento di una seconda lingua risulta, perciò, un processo lungo e laborioso che porta alla scoperta di curiose differenze tra la lingua che si sta apprendendo e la propria lingua madre. Tale processo però non sempre si porta a compimento con successo. Si è scoperto che, soprattutto quando si tratta di apprendenti adulti, è impossibile (o quasi) acquisire una competenza nella seconda lingua (L2) pari a quella che lo stesso apprendente possiede nella sua lingua madre (L1). Uno dei fenomeni che impediscono di raggiungere tale obiettivo è proprio quello di cui si tratta in questo lavoro: la fossilizzazione. È il fenomeno per cui alcune forme “errate” cristallizzano e l'apprendente, nonostante i suoi sforzi, non riesce a correggerle.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il linguaggio è una delle facoltà che sono state donate, tra tutti gli esseri viventi, solo all‟uomo. È il modo che utilizziamo per esprimere noi stessi e per descrivere ciò che ci circonda. Le lingue sono un prodotto culturale, caratterizzano la cultura di un popolo e lo esprimono in modo unico. Per questo motivo quello del traduttore non è un lavoro facile, non è solo una sostituzione di parole ma un‟immedesimazione nella cultura di arrivo attraverso le parole di un testo. L‟apprendimento di una seconda lingua risulta, perciò, un processo lungo e laborioso che porta alla scoperta di curiose differenze tra la lingua che si sta apprendendo e la propria lingua madre. Tale processo però non sempre si porta a compimento con successo. Si è scoperto che, soprattutto quando si tratta di apprendenti adulti, è impossibile (o quasi) acquisire una competenza nella seconda lingua (L2) pari a quella che lo stesso apprendente possiede nella sua lingua madre (L1). Uno dei fenomeni che impediscono di raggiungere tale obiettivo è proprio quello di cui si tratta in questo lavoro: la fossilizzazione. È il fenomeno per cui alcune forme “errate” cristallizzano e l‟apprendente, nonostante i suoi sforzi, non riesce a correggerle. Credo sia uno dei problemi che affliggono maggiormente gli studenti, ma anche gli insegnanti che si a volte si sentono un po‟ sfiduciati. È un fenomeno interessante e inevitabile per il quale non è stata trovata ancora una “cura”. L‟unica cosa da farsi è la pratica continua sia in

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Anna Fiore Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1872 click dal 16/02/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.