Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'attualità del discorso pedagogico in Anton Semenovic Makarenko

L’uomo, la vita e la pedagogia di Makarenko. Questi sono i concetti che vengono trattati con entusiasmo e passione nella presente tesi.
Makarenko nato e vissuto nel periodo della Rivoluzione Russa, ha contribuito con la sua opera pedagogica alla vita del suo paese, devastato dalla guerra e dai disastri umani, sociali ed economici. Egli ha gettato le basi per ricostruire ciò che la guerra aveva distrutto. Ha condotto i giovani devianti, bambini e in linea definitiva la pedagogia russa verso la “prospettiva più bella”. Ha ridato dignità all’uomo, al nuovo uomo comunista, ha preso per mano i besprizorniki accompagnandoli verso la realizzazione di un futuro migliore attraverso la costruzione del collettivo. Riesce nel suo intento perché pervaso da una profonda fiducia nell’uomo e nelle sue potenzialità, indice di un ottimismo di base.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 PRIMO CAPITOLO “ANTON SEMENOVIC MAKARENKO” 1.1 L’EDUCAZIONE RIVOLUZIONARIA "La civiltà sovietica come oggi è organizzata è il risultato di una socializzazione dei mezzi di produzione attuata attraverso una rivoluzione che ha operato su condizioni storiche determinate, non su una società capitalistica a uno stato avanzato di industrializzazione secondo il processo pensato dall'ideologia della rivoluzione, ma su una società arretrata a struttura prevalentemente agricola e feudale. Il proletariato industriale nel 1917 era il 5% della popolazione, contro l'80% della massa contadina. La rivoluzione è avvenuta secondo la prospettiva politica di Lenin, cioè sulla base dell'alleanza del proletariato e gli strati sociali più oppressi e con un rafforzamento della direzione del partito politico in rapporto alle organizzazioni di base". 1 Una volta saliti al potere i bolscevichi dovettero affrontare alcuni problemi. La Russia si trovava a dover affrontare difficoltà economiche, sociali e politiche. Il periodo post - rivoluzionario è stato dominato dal problema dello sviluppo delle forze produttive, ossia dalla necessità di costruire un ambiente politico socialista dell'industrializzazione. 1 A. Vegetti, Educazione e filosofie nella storia della società, Zanichelli Editore, Bologna, 1982, p. 838

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Rosaria Piccirillo Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1625 click dal 16/03/2011.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.