Skip to content

Analisi di fluidodinamica computazionale di edifici alti. Parametrizzazione dei coefficienti di pressione e valutazione della risposta aerodinamica

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Ricci
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura e ingegneria edile
  Relatore: Piero D'Asdia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 314

?Il Dipartimento di Ingegneria della Facoltà di Architettura “G.D’Annunzio” di Pescara, da alcuni anni porta avanti interessanti studi riguardanti l’Azione del Vento sulle strutture civili. All’interno di questi studi di ricerca (tesi di laurea, tesi di dottorato, ecc.) risulta avere una grande risonanza l’utilizzo della Galleria del Vento, ad oggi, universalmente riconosciuto come quell’ambiente in grado di ricreare (con elevata attendibilità) al meglio le condizioni reali di una costruzione e del suo intorno reale. Questa tesi vuole invece avvalersi di un altro metodo, quello Computazionale Numerico basato sui principi della Fluidodinamica. La necessità di ricorrere al metodo computazionale numerico, nasce dall’esigenza di analizzare non un solo edificio, ma una serie numerosa di edifici aventi tra loro caratteristiche geometriche differenti. Come noto, eseguire numerose prove sperimentali in
Galleria del Vento, comporta l’investimento di ingenti somme di denaro, al contrario l’analisi fluidodinamica eseguita con un computer di ultima generazione può portare in parte al conseguimento di buoni risultati, e soprattutto, ad avere una spesa notevolmente inferiore considerando il solo costo iniziale del pc.
Inizia così un progetto di ricerca della durata di un anno e tre mesi, che ci porta ad analizzare più di 20 modelli di grattacieli, a modellare circa 140.000.000 di volumi finiti e ad effettuare circa 2.000 ore di simulazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

Disponibile solo in CD-ROM.

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo 1 Stato dell'Arte: dai Grattacieli degli anni '80 ad oggi 1.1 I Grattacieli degl'anni '80 L'immagine del Grattacielo Il confronto tra i grattacieli costruiti nelle metropoli americane all‟inizio del „900, nel 1930, nel 1960 e nel 1980 ci mostra come i grattacieli siano capaci di cambiar volto in pochi anni. Le forme art deco (che vestono il grattacielo degli anni ‟30) si affiancano a quelle international style o modern (1950-60) e a quelle post modern (1980). Ma si potrebbe risalire ancora più indietro nel tempo e aggiungere le immagini dei grattacieli costruiti nel 1880-90 per scoprire un nuovo contrasto. C‟è una ragione precisa in questo continuo mutare della forma del grattacielo, indipendentemente dalla struttura e dalla sua funzione (che sono rimaste sostanzialmente le stesse), una ragione soltanto se si considera il sistema economico a cui interamente appartiene il grattacielo. Kenneth Turney Gibbs, della Cornell University, ha condotto un interessante studio sull‟uso dell‟immagine del business building dal 1870 al 1930. L‟autore legge i vari cambiamenti della forma del grattacielo come risposte date da parte del mondo del business a diversi atteggiamenti dell‟opinione pubblica. Secondo Gibbs l‟apparire di forme flamboyant ha corrisposto a periodi in cui l‟opinione pubblica si dimostrava piuttosto critica nei confronti della dimensione del business; così come l‟apparire di forme semplici e essenziali si è verificato in periodi in cui i businessmen avevano a che fare con un‟opinione pubblica abbastanza positiva, su cui non c‟era la forte necessità di intervenire. I cambiamenti di forma del grattacielo (ma è più giusto dire immagine: il grattacielo rimane infatti un edificio di gigantesca altezza, e quindi non muta sostanzialmente di forma) sono quindi il frutto di un‟efficace strategia seguita dai grandi businessmen per accattivarsi l‟opinione pubblica. A partire dal 1976 il grattacielo ha assunto una nuova immagine, battezzata con i termini post modern. Si tratta di un‟immagine flamboyant formatasi in opposizione all‟immagine essenziale dei grattacieli degli anni ‟50-‟60 (i grattacieli modern). Analizzare questa sua recente trasformazione ci può aiutare a capire alcuni aspetti del mondo del business e della multinazionali americane di questi anni, mondo di cui il grattacielo è prodotto e spazio. In questa analisi il grattacielo viene quindi usato come lente d‟ingrandimento attraverso cui osservare la società americana. La nuova immagine post modern non è un fenomeno puramente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

Disponibile solo in CD-ROM.

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

computazione numerica
edifici alti
fluidodinamica computazionale
galleria del vento
grattacielo
ingegneria civile
ingegneria del vento
modellazione fvm
simulazione cfd
vento

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi