Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trasporto dei dati nell'esperimento NEMO: studio e sviluppo di codici ottimali bilanciati in continua

Nell' ambito dell' esperimento NEMO, acronimo che sta per Neutrino Mediterranean Observatory, la codifica 16B/18B può essere molto utile per consentire il trasporto dei dati dai rivelatori del telescopio sottomarino al laboratorio di terra ad alta velocità.
In questa tesi sono stati realizzati anche algoritmi per la verifica sperimentale del funzionamento della codifica 16B/18B e la decodifica 18B/16B.
In particolare da questa tesi si evince che il nuovo codice 16B/18B risulta migliore delle codifiche di linea pre-esistenti e presenta delle nuove caratteristiche rispetto al codice 16B/18B dell’unico brevetto esistente finora, come ad esempio il maggior numero di caratteri speciali sfruttabili per sincronizzare il canale e per segnalare eventuali errori.
Gli algoritmi realizzati per il nuovo codice possono essere realizzati all'interno di un solo circuito integrato con un DSP (Digital Signal Processor) in grado di codificare e decodificare in tempo reale i segnali numerici così da avere un completo sistema di ricetrasmissione.
La nuova codifica 16B/18B può essere utilizzata per la trasmissione dei dati nell'esperimento NEMO ma può essere utile anche in tutti quei casi in cui si richiede la trasmissione di numerosi pacchetti di dati.

Mostra/Nascondi contenuto.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Scilla Campoli Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 190 click dal 17/02/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.