Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione delle persone in azienda: le fasi principali e la loro applicazione nella società LFI di Arezzo

Questa tesi si occupa dello sviluppo del percorso di gestione del personale nelle aziende. Come riferimento concreto prende in esame un’azienda pubblica di trasporto passeggeri che opera nelle provincie di Arezzo e Siena, La Ferroviaria Italiana (LFI).
Nella stesura del lavoro ho fatto di volta in volta riferimento alla vasta letteratura relativa alla gestione delle persone nelle organizzazioni, per poi verificare come le varie fasi vengono gestite in LFI. Mi sono concentrata su quegli aspetti per i quali ho avuto la possibilità di utilizzare sufficiente materiale fornitomi da LFI.
Nel primo capitolo mi sono soffermata su una breve descrizione dell’azienda, illustrando le caratteristiche del suo business e le modalità di gestione delle risorse umane.
Nel secondo capitolo ho analizzato i processi di pianificazione e di programmazione del personale all’interno delle aziende, con un’attenzione particolare alle competenze attivate, agli strumenti utilizzati e agli obiettivi prefissati. LFI segue l’iter classico di programmazione di quelli che saranno gli obiettivi aziendali per l’anno successivo e, quindi, pianifica le risorse necessarie affinché questi possano essere raggiunti. Viene stilato un Piano Annuale sulla base della disponibilità di budget, delle previsioni relative all’andamento del personale e delle esigenze della collettività anche in relazione alla Responsabilità Sociale aziendale. L’azienda organizza il personale e ne segue l’andamento, così come accade in tutti gli altri sistemi organizzativi.
Il terzo capitolo riguarda le fasi di reclutamento e di selezione delle persone nelle aziende e nello specifico come LFI sviluppa questi due processi. L’azienda definisce i fabbisogni, identifica il profilo professionale di riferimento, descrive la posizione e la figura professionale, dopo di che provvede alla selezione che può avvenire per concorso pubblico, per assunzione diretta, per mezzo di una selezione interna o attraverso il ricorso a fasce di lavoratori appartenenti a categorie protette.
Il quarto capitolo si occupa dell’assunzione, dell’accoglimento nell’ambiente di lavoro e dell’inserimento in ruolo del personale: LFI gestisce questi processi seguendo la prassi valida per tutte le altre aziende. Le assunzioni possono essere a tempo determinato o indeterminato con le modalità definite dalla legge. L’inserimento del personale in prova anche in LFI prevede una verifica delle capacità di operare nei tempi previsti in fase di assunzione.
Nel quinto capitolo mi sono dedicata alla formazione e all’addestramento dei lavoratori, due processi fondamentali per il buon funzionamento di tutte le aziende in generale e di LFI nello specifico. L'azienda provvede all’analisi dei fabbisogni di formazione, stabilendo quelli che saranno gli obiettivi del percorso formativo. Il programma di formazione viene accuratamente pianificato e poi somministrato. Dopo l’esecuzione degli interventi formativi e di addestramento, si ha una valutazione dei risultati e la registrazione di questi in appositi archivi.
Il sesto capitolo è relativo al rapporto di lavoro, alle fonti del diritto di lavoro e al contratto collettivo di lavoro.
Il settimo capitolo si occupa delle relazioni industriali, quindi dei sindacati dei lavoratori e della loro rappresentatività, delle associazioni imprenditoriali, dello Stato, insomma, di tutti quei soggetti che entrano in gioco parlando di relazioni industriali. In queste fasi LFI si uniforma a ciò che i contratti collettivi nazionali e gli accordi integrativi aziendali prescrivono in materia. Le tipologie di contratto di lavoro sono quindi quelle standard, valide anche per le altre aziende. In tema di libertà di associazione, di diritto alla contrattazione collettiva, di discriminazioni e di procedure disciplinari l’azienda non fa eccezioni: tutto è regolato dalla legge e viene gestito coerentemente con le norme.
L’ottavo capitolo concerne la valutazione, i soggetti che valutano e ciò che viene valutato: le posizioni, le prestazioni, il potenziale e le competenze. Questo è l’unico campo in cui LFI si discosta dai canoni classici e segue modalità diverse. Infatti, una valutazione delle conoscenze e competenze del lavoratore viene fatta al momento del suo inserimento in azienda e in coerenza con la collocazione nei relativi livelli gerarchici. Solo durante questa fase è prevista una verifica delle sue capacità di operare. Più che di valutazione, in LFI si può parlare di attività di monitoraggio, misurazione, analisi e miglioramento.
L’ultimo capitolo riguarda il sistema retributivo, la funzione delle politiche retributive, i requisiti delle scelte relative, la composizione del pacchetto retributivo ed alcune sue forme, per poi concludere con la retribuzione e le sue modalità di erogazione in LFI.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Questa tesi si occupa dello sviluppo del percorso di gestione del personale nelle aziende. Come riferimento concreto prende in esame un’azienda pubblica di trasporto passeggeri che opera nelle provincie di Arezzo e Siena, LFI. Nella stesura di questo lavoro ho fatto riferimento alla vasta letteratura relativa alla gestione delle persone nelle organizzazioni, cercando di individuare come le varie fasi vengono gestite in LFI. Ho sviluppato soltanto quegli aspetti per i quali ho trovato riscontro applicativo in LFI. Nel primo capitolo ho analizzato i processi di pianificazione e di programmazione del personale all’interno delle aziende, con un’attenzione particolare alle competenze attivate, agli strumenti utilizzati e agli obiettivi prefissati. Prima di andare a vedere come LFI sviluppa questi processi, mi sono soffermata su una breve descrizione di questa azienda, sulle attività che essa svolge e su come gestisce le risorse umane. Il secondo capitolo riguarda le fasi di reclutamento e di selezione delle persone nelle aziende e nello specifico come LFI sviluppa questi due processi. Il terzo capitolo si occupa dell’assunzione, dell’accoglimento nell’ambiente di lavoro e dell’inserimento in ruolo del personale. Nel quarto capitolo mi sono dedicata alla formazione e all’addestramento dei lavoratori, due processi fondamentali per il buon funzionamento di tutte le aziende in generale e di LFI nello specifico. Il quinto capitolo è relativo al rapporto di lavoro, alle fonti del diritto di lavoro e al contratto collettivo di lavoro. Nel sesto capitolo mi sono occupata delle relazioni industriali, quindi dei sindacati dei lavoratori e della loro rappresentatività, delle associazioni imprenditoriali, dello Stato, insomma, di tutti quei soggetti che entrano in gioco parlando di relazioni industriali. Il settimo capitolo concerne la valutazione, i soggetti che valutano e ciò che viene valutato: le posizioni, il personale, le prestazioni, il potenziale e le competenze. L’ultimo capitolo, l’ottavo, riguarda il sistema retributivo, la funzione delle politiche retributive, i requisiti delle scelte relative, la composizione del pacchetto retributivo ed alcune sue forme, per poi concludere con la retribuzione e le sue modalità di erogazione in LFI.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Michela Bizzi Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1216 click dal 02/03/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.