Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ospedale Psichiatrico Giudiziario: prospettive di un cambiamento

La tesi è suddivisa in tre capitoli: il primo si occupa di tracciare un excursus storico dei manicomi civili e giudiziari che ha portato nel 1978 all'emazione della nota legge Basaglia di chiusura dei manicomi. Tratta inoltre della disciplina del codice Zanardelli e del codice Rocco e dell'evoluzione dell'infermità mentale. Il secondo capitolo tratta della dimensione soggettiva degli opg, relativamente ai malati, agli operatori che prestano servizio all'interno di queste strutture e ai concetti giuridici di malattia mentale, pericolosità sociale e capacità di intendere e di volere. Tratta anche delle misure di sicurezza personali. Il terzo capitolo è invece un insieme di progetti elaborati di cui si sottolineano le positività e le negatività. Infine si cerca anche di proporre soluzioni plausibili.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Ospedali psichiatrici giudiziari: prospettive di un cambiamento Introduzione “ Chi non sente il suo mal, è tanto più malato”. Pierre Corneille La tematica degli ospedali psichiatrici giudiziari ha assunto, sin dalla loro nascita, dei risvolti quasi polemici circa la loro esistenza e la loro organizzazione. Il passaggio dai manicomi civili, o meglio, la chiusura “ex lege” degli stessi che ha reso obbligato questo passaggio, ha creato non pochi problemi non solo dal punto di vista meramente sociale, organizzativo o politico, ma soprattutto dal punto di vista etico. Problematiche e critiche che ancora oggi permangono senza nessun effettivo cambiamento a distanza di decenni e che, probabilmente, sono destinate ad accompagnare l‟intera esistenza di questi ospedali.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Giada Barbera Contatta »

Composta da 153 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5047 click dal 04/03/2011.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.