Skip to content

Cancro ed emozioni: aspetti psico-socio-relazionali della malattia tumorale

Informazioni tesi

  Autore: Stefania Lupo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: UKE - Università Kore di Enna
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Psicologia
  Relatore: Giuseppe Craparo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 129

La nostra salute, il senso di benessere soggettivo e complessivo che la persona vive nel suo contesto, può essere minacciata dalla malattia. Quando poi questa, prende il nome di cancro, la persona che ne è colpita ha l’impressione di essere completamente invasa dal “male”.
Approcciarsi al cancro, non significa considerare il paziente come un organo malato, bensì accettarlo, in primo luogo, come una persona portatrice di una malattia, andando a valutare tutte quelle variabili psicologiche e sociali che possono essere legate all’insorgenza della malattia e al suo decorso (Tuveri, 2005).
L'adattamento alla malattia ed ai trattamenti da parte del paziente dipende in larga misura dalla qualità dell'approccio relazionale dell' équipe curante che ne è artefice soprattutto tramite il controllo degli effetti collaterali delle terapie, il controllo del dolore e della eventuale sintomatologia ansiosa e depressiva. Ciò è possibile attraverso una presa in carico individualizzata del paziente, tramite l'informazione sui vari aspetti della patologia così come tramite la valutazione dei suoi bisogni, delle sue possibilità di scelta, della sua situazione familiare e sociale. Trattare il paziente oncologico significa indagare all’interno della sua storia per individuare tutti quegli aspetti che possono influenzare le sue reazioni inerenti all’adattamento psicologico alla malattia, all’adesione ai trattamenti e sulla sua riabilitazione che non hanno influenza sulle cause della malattia ma che di certo possono influenzarne il decorso.
Tutti questi aspetti sono diventati oggetto di studio della psico-oncologia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione La nostra salute, il senso di benessere soggettivo e complessivo che la persona vive nel suo contesto, può essere minacciata dalla malattia. Quando poi questa, prende il nome di cancro, la persona che ne è colpita ha l’impressione di essere completamente invasa dal “male”. Nonostante i progressi tecnologici in ambito oncologico che hanno sicuramente determinato un netto miglioramento degli approcci terapeutici e un aumento della sopravvivenza dei pazienti, il vissuto soggettivo del cancro e l’interpretazione sociale di questa malattia restano quelli di un processo insidioso e incontrollabile che trasforma e lentamente porta alla morte: il cancro è il “nemico” per eccellenza perché è multiforme e sfuggente, ma, cosa ancor più temibile, esso agisce all’interno dell’individuo, lo invade e “distrugge” in modo occulto. Senza dubbio è una malattia che ha delle conseguenze evidenti per la persona che ne viene colpita, minaccia e interferisce su tutte le dimensioni su cui si fonda un essere umano: fisica, psicologica, spirituale ed esistenziale e la dimensione relazionale. (Massaglia, Bertolotti et al., 1999). Tali significati spaventosi sono evidenti nelle modalità con cui ci si riferisce alla parola cancro, ancora difficilmente pronunciata e nominata direttamente ma più facilmente definita attraverso i termini di “male incurabile”. Il corpo rappresenta il primo nucleo dell’identità personale che viene colpito, il cancro pone la morte come realtà concreta, rende evidente la finitezza della vita fin dalla comparsa dei primi sintomi. Tutti i cambiamenti legati all’immagine corporea (dovuti alle terapie, alla nausea, alla perdita dei capelli…) comportano delle difficoltà nella conduzione della vita quotidiana limitando il paziente che in molto casi si trova a dover rinunciare alla propria autonomia e a dipendere dagli altri. Tutto ciò si associa a conseguenze importanti sul piano psicologico. L’elaborato è suddiviso in quattro capitoli, nel primo, si è cercato di mettere in risalto le conseguenze psicologiche e sociali della malattia, le difese psichiche messe in atto dal paziente e le reazioni emotive (sia quelle fisiologiche

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alessitimia
cancro
carcinoma
comunicazione
emozioni
famiglia
malattia tumorale
modello bio-psico-sociale
paziente oncologico
psiconcologia
salute
screening
stress

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi