Skip to content

Appetibilità del mercato cinese: percorso evolutivo e modalità d'ingresso

Informazioni tesi

  Autore: Simone Scarpellini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Economia
  Corso: Commercio estero
  Relatore: Mariella Piantoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 90

Questa tesi si propone di analizzare nel suo complesso il modello economico della Repubblica Popolare Cinese e, cercando di comprenderlo, ripercorrerà il processo di riforme economiche e strutturali che hanno reso la Cina una potente economia capace di influenzare il mondo, ma anche di attirare investimenti dall’estero.
Il lavoro parte con un’iniziale indagine storica su quello che è stato il processo di liberalizzazione cinese partendo dalle prime riforme di fine anni ’70, arrivando all’ingresso nella WTO, ovvero attraverso quella che è stata la strada verso la membership all’organizzazione mondiale del commercio.
Senza ripercorrere il processo storico iniziato con la “politica della porta aperta” di Xiaoping, non si riuscirebbe a capire come uno stato basato su un’economia agricola e pre-industriale di stampo socialista, possa essere diventato un concorrente vincente per i Paesi industrializzati.
Sempre nel primo capitolo verrà affrontato il tema della politica commerciale cinese, ormai matura e pronta a incontrarsi e scontrarsi con le altre. Verranno dunque analizzate le partnership fino a qui formatesi e quali effetti la politica commerciale cinese ha avuto e continua ad avere sul mondo.

Nella seconda parte, invece, verrà svolta un’indagine sulle caratteristiche interne dell’economia cinese. Verranno affrontati uno alla volta temi quali il sistema bancario, quello finanziario e fiscale, le aziende di stato, il loro peso e la loro gestione; si proseguirà poi analizzando i vantaggi competitivi dell’economia cinese e verrà fatta una panoramica anche su aspetti socio-economici: il progresso tecnologico in corso, la differenza di sviluppo tra le province, la corruzione e la Guanxi.

Il terzo capitolo è la parte fondamentale di questo lavoro; dopo un percorso approfondito, che ha portato all’estrapolazione di molti aspetti della storia e della vita economiche cinesi, si va ad indagare sui flussi di investimento diretti in Cina. Da dove vengono, a che zone sono destinati, perché arrivano e quale impatto hanno sull’economia cinese; verranno mostrate e studiate le varie modalità con cui le aziende straniere possono entrare nel mercato cinese e trarre profitto.
Verrà dunque dimostrato che la Cina è un gigante economico ormai presente, che, però, come tutte le economie presenta punti di forza e di debolezza. La sfida per le imprese del resto del mondo non è quella di non farsi schiacciare, nemmeno quella di sopravvivere, ma entrare a far parte di un sistema che può essere usato anche a proprio vantaggio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
9 CAPITOLO 1 1.1 EVOLUZIONE STORICO-ECONOMICA DELLA R.P.C. 1.1.1 L’apertura al mondo e le riforme strutturali Per avere una visione completa dell’economia cinese dovremmo analizzare la Repubblica Popolare Cinese almeno dall’epoca del colonialismo inglese. Questo però non è l’intento del presente lavoro; dato per assodato il fatto che la R.P.C. è arrivata ad avere un economia socialista nel dopo-guerra, l’indagine si pone l’obiettivo di stabilire quale evoluzione abbia fatto mutare la situazione in quella che conosciamo oggi. Per una panoramica storica si può considerare l’analisi fatta da Li Gongyou, il quale ha diviso in varie fasi lo sviluppo dell'economia cinese negli ultimi sessant’anni. [1] La prima fase, quella pre-comunista, fino alla proclamazione della Repubblica Popolare Cinese avvenuta nel 1949, viene definita a economia semicoloniale e semifeudale, in cui l’economia era nelle mani dei signori locali e delle colonie inglesi e portoghesi. La seconda, comunista vera e propria, fino alle riforme di Deng Xiaoping, fu caratterizzata dal tentativo di realizzare un'economia pianificata centralizzata; il primo piano quinquennale, di stampo sovietico, fu quello 1953-1957. La terza fase, partita con il programma delle "Quattro Modernizzazioni" (agricoltura, industria, scienza e tecnica, forze armate), è durata fino metà degli anni Novanta e ha coinciso con l'apertura a un'economia socialista di mercato. Autore di questi cambiamenti è stato Deng Xiaoping, storico leader del Partito Comunista Cinese, Vice-Primo Ministro e Capo di stato Maggiore dell’esercito. Nel 1978 la situazione economico-sociale cinese, dopo secoli di impero e una prima esperienza marxista-leninista, era drammatica. Per cercare di costruire una nazione moderna, mantenendo fede alla dottrina socialista, Deng Xiaoping propose di adottare “un socialismo con caratteristiche cinesi”. Tale soluzione prevedeva la riduzione del ruolo e del peso dell'ideologia per quanto riguardava le decisioni economiche e l'efficacia delle linee di condotta da seguire. [1] http://www.corriereasia.com/cina/storia_della_cina.shtml

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi