Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'eco della rivoluzione dei garofani nella stampa politica italiana

La Rivoluzione portoghese del 1974 vista sotto la prospettiva della stampa politica italiana (cinque principali quotidiani rappresentanti le diverse fazioni politiche). La dittatura di Salazar in rapporto con quella di Mussolini, la decolonizzazione, contesto storico, economico e sociale del Portogallo.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Grândola, vila morena Terra da fraternidade O povo é quem mais ordena Dentro de ti, ó cidade Dentro de ti, ó cidade O povo é quem mais ordena Terra da fraternidade Grândola, vila morena.... La principale radio nazionale portoghese, Radio Renacença, trasmette la canzone censurata dal regime fascista “Grândola Vila Morena” di Josè "Zeca" Afonso, come segnale di inizio della rivoluzione. Partendo dalla capitale, Lisbona, l‟occupazione delle forze armate si diffuse in tutto il Portogallo. Fu una rivoluzione incruenta, tanto che in molti si sono chiesti come fosse possibile definire questa importante pagina di storia una vera e propria “rivoluzione”. I militari assediarono le città, comunicando ai cittadini la situazione, sempre attraverso la radio, richiedendo loro di collaborare pacificamente per evitare disordini di ogni tipo. Trovarono e imprigionarono il Capo del Governo, Marcelo Caetano, salito al potere dopo la morte di Salazar, e il Presidente della Repubblica Tomás e arrestarono altre figure importanti della dittatura. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Francesca Lo Pinto Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 471 click dal 24/03/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.