Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Beni della Pubblica Amministrazione

L'Argomento che andrò ad esporre nella mia tesi, riguarda i beni della Pubblica Amministrazione.
Nel primo capitolo faccio una descrizione della nozione di beni pubblici. Possiamo affermare che i beni pubblici si possono indicare come l'insieme delle cose mobili e immobili, appartenenti allo Stato o ad altro ente pubblico.
Nel secondo capitolo faccio una descrizione delle differenze tra i beni demaniali e quelli patrimoniali indisponibili, in quanto i beni in ordine ai quali la Pubblica Amministrazione dispone di particolari poteri pubblici si distinguono in demaniali e patrimoniali indisponibili.
Nel terzo capitolo faccio una descrizione dei vari usi dei beni pubblici. Tra gli usi dei beni pubblici, quello più definibile in termini di ordinaria esclusività si verifica in concreto quando una preclusione all'uso generale, assegnano ad una categoria di beni demaniali o patrimoniali indisponibili all'uso della Pubblica Amministrazione e cioè l'uso diretto, l'uso riservato allo Stato o ad altro ente pubblico in quanto persona giuridica titolare della proprietà.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I NOZIONE DÌ BENE PUBBLICO Il termine beni pubblici indica una fattispecie molto articolata e complessa. Approssimativamente, si potrebbe indicare come l‟insieme delle cose mobili e immobili, appartenenti, allo Stato o ad altro ente pubblico ovvero ad una comunità di abitanti 1 e identificabili, in base a specifici caratteri fissati dalla legge, perché destinate concretamente ad una funzione o servizio pubblico. L‟individuazione di questo complesso di fattispecie ha un rilievo sul piano positivo perché ad esse si applica una disciplina giuridica differente rispetto al diritto comune. E allora beni pubblici è una nozione che riguarda anche questa disciplina differenziata circa il godimento e la circolazione delle cose, come beni in senso giuridico. Tale nozione è descritta anche nella Costituzione, dove afferma che “la proprietà è pubblica o privata” e i “beni economici appartengono allo Stato, ad enti o privati” (art. 42, 1° com.). Questa norma nella seconda parte afferma il principio circa la natura mista del sistema economico italiano 2 , nella prima parte sancisce la legittimità sul piano costituzionale della formazione circa la sussistenza e l‟articolazione positiva di “una proprietà pubblica” accanto alla proprietà di diritto comune cioè, della norma che prevedono istituti circa il godimento e la 1 CERULLI IRELLI, Proprietà pubblica e diritti collettivi, Padova, 1983 2 GIANNINI, Basi costituzionali della proprietà privata, 1971. 5

Diploma di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giuseppe Scordo Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3624 click dal 16/03/2011.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.