Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il turista-consumatore: un tentativo di analisi della dinamica turistica

Il modo di fare turismo nel corso degli anni è cambiato. Inizialmente, si giustificava ogni spostamento e ogni soggiorno fuori dalla propria residenza con una motivazione legata alla salute ( come ad esempio le cure termali), alla religione, o anche ragioni di studio, visita, di conoscenza. Solo in un secondo tempo anche il semplice desiderio di vacanza, di svago, di riposo verrà riconosciuto come valido motivo per fare turismo.In più, la flessibilità nel lavoro prevede una differenziazione nel tempo libero, infatti si tende a fare sempre più viaggi durante l'anno. Molto spesso si effettua una vacanza "principale" (sia in termini di durata che di spesa) nel periodo estivo e altri due o tre soggiorni più brevi nei periodi di bassa stagione, cioè piccole fughe fatte di week-end, viaggi brevi, decisi all'ultimo momento, per riempire i vuoti momentanei lasciati dal lavoro. A tutto ciò si aggiungono alcuni mutamenti significativi intervenuti nell'offerta, in particolare quelli indotti dalla diffusione dei voli low cost. Il trasporto aereo a basso prezzo incentiva ulteriormente la vacanza breve e crea i presupposti economici anche alle fasce di reddito medio-basse. Un importante strumento ai fini del mercato turistico è poi Internet. L'informazione che circola su Internet amplifica le possibilità di scelta da parte di utenti, che personalizzano sempre più le loro richieste.
Lo strumento Internet ha quindi accresciuto sempre più la tendenza degli italiani ad informarsi prima di partire, ed a comparare le varie offerte tra loro in modo tale da scegliere quelle che più rispondano alle loro esigenze e possibilità economiche.
Tutto ciò ha comportato dei mutamenti nell'organizzazione delle imprese. Infatti, oggi per le imprese diventa fondamentale capire come il consumatore si muova nella rete, quali siano le sue ricerche e i suoi fabbisogni. Per questo motivo si sono condotte molte ricerche di mercato mirate alla conoscenza di queste informazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Capitolo 1 L'evoluzione del turismo negli anni Il bisogno di fare vacanze, di viaggiare, o anche solo di soggiornare in posti diversi dai soliti è ormai considerato un bisogno primario. Non sempre è stato così. L'evoluzione è relativamente recente e il momento di cambiamento può essere indicato a metà degli anni Ottanta. Prima di allora la situazione era molto diversa. 1. I primordi del turismo Per turismo si intende uno spostamento temporaneo di persone che compiono un tour, un giro. Il bisogno di turismo, inteso come desiderio di andare a vedere cose diverse da quelle quotidiane, è antico come l'uomo. Anche il bisogno di riposare lontano dalla propria abituale residenza risale a epoche remote. Gli antichi patrizi romani trascorrevano un periodo dell'anno nelle loro ville fuori Roma, già a quei tempi considerata caotica per il gran traffico di persone, carretti,

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Daniela Avolio Contatta »

Composta da 80 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3013 click dal 06/04/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.