Skip to content

L'influenza surrealista di Guy Bourdin

Informazioni tesi

  Autore: Giorgia D'ambrosio
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della Moda e del Costume
  Relatore: Giuseppe Meledandri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 125

La fotografia di moda riveste un ruolo centrale all’interno del fashion-system, nata per far conoscere al maggior numero di persone lo stile di un sarto e la bellezza di un vestito, nonché per conservare nel tempo la sua memoria, oggi può determinare il suo apprezzamento ed il successo commerciale del suo disegnatore. La professionalità in questo settore è importantissima, più che in qualunque altra attività, nella mani del fotografo c’è la chiave del successo di una griffe. Tuttavia non basta la bravura per emergere, bisogna possedere delle doti artistiche innate.
Guy Bourdin è considerato uno dei fotografi più importanti del XX secolo, il suo messaggio non facilmente decifrabile, il sesso, la violenza e i suoi tableaux narrativi mi hanno da subito affascinato. Prima di lui nessun fotografo di moda aveva sconvolto in modo tanto forte le convezione e le consuetudini. Da quando è entrato nel mondo dei periodici illustrati, con la forza di un ciclone ha saputo imporre il suo stile e descrivere un universo dove le modelle sono personaggi di un’affascinante scenario urbano, e selvaggio insieme, sempre immerso in un’atmosfera rarefatta e sofisticata.
L’interesse per la moda e per la fotografia mi ha spinto ad analizzare l’operato di questo grande artista, imprevedibile e mai ripetitivo, cercando di soffermarmi su eventi, influenze artistiche e fotografiche. Il primo capitolo dell’elaborato ha come oggetto la situazione storica prima in generale, poi nello specifico, con riferimento ai fatti che riguardano Parigi, città natale di Bourdin, e centro importante per la fotografia. In modo più specifico ho ritenuto opportuno citare alcuni dei più importanti fotografi, ed analizzare quel particolare filone della fotografia di moda. Attraverso un racconto cronologico ho accennato ai personaggi più influenti ed alle città europee ed internazionali che hanno visto crescere i loro maestri.
Nel secondo capitolo ho analizzato la figura di Bourdin, con particolare attenzione verso stile, tecnica e temi, creando un parallelismo diretto con le immagini. Vista l’ampia produzione dell’artista ho cercato di cogliere quali fossero le sue preferenze sulla scelta dei colori e dei soggetti da ritrarre, e indicato alcune particolarità che ho riscontrato analizzando le sue opere e le dichiarazioni del figlio Samuel, utilissime per ricostruire alcune tappe della sua vita.
Il capitolo finale dell’elaborato ha come oggetto il surrealismo prima in generale, poi in modo specifico riguardo l’attenzione degli appartenenti a questo movimento verso il mezzo fotografico. La scelta di questa corrente artistica deriva da un mio personale interesse e da alcune similitudini che ho riscontrato tra artisti appartenenti a tale filone e alcune opere bourdiniane. In particolare si analizzano alcuni degli artisti più influenti, menzionando alcune delle loro opere che a mio parere hanno influenzato la produzione di Bourdin, riassumendo attraverso parole e immagini le tappe più importanti della sua breve ma intensa carriera.
Nella seconda parte ho cercato di esporre un giudizio personale facendo una breve analisi stilistica per evidenziare punti di contatto tra le opere dell’artista parigino e dei surrealisti, cercando di individuare similitudini tematiche e nella scelta dei soggetti.
L’elaborato si propone l’obiettivo di delineare in modo compiuto gli sviluppi della materia in questione, di fornire un quadro generale sulla fotografia di moda e sull’avanguardia artistica del novecento. uttavia, la parte che più mi ha interessato è quella posta come appendice dell’elaborato, in cui ho svolto un vero e proprio lavoro operativo. Prendendo spunto da alcune foto di Bourdin infatti ho cercato di reinterpretare il suo pensiero, lasciandomi trascinare dalla mia immaginazione, e spiegando passo passo le tappe che hanno portato il mio lavoro a compimento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE La fotografia di moda riveste un ruolo centrale all’interno del fashion-system, nata per far conoscere al maggior numero di persone lo stile di un sarto e la bellezza di un vestito, nonché per conservare nel tempo la sua memoria, oggi può determinare il suo apprezzamento ed il successo commerciale del suo disegnatore. Il ruolo del fotografo di moda non è stato dunque sempre lo stesso nel corso degli anni, anzi, è cambiato notevolmente. Da semplice ritrattista di aristocratiche signore vestite alla moda, oggi è diventato un elemento determinante del complesso meccanismo di vendita del prodotto. A lui si devono i successi delle campagne pubblicitarie dei servizi giornalistici e di quant’altro ruota intorno a questo favoloso mondo. La professionalità in questo settore è importantissima, più che in qualunque altra attività, nella mani del fotografo c’è la chiave del successo di una griffe. Tuttavia non basta la bravura per emergere, bisogna possedere delle doti artistiche innate. Guy Bourdin è considerato uno dei fotografi più importanti del XX secolo, il suo messaggio non facilmente decifrabile, il sesso, la violenza e i suoi tableaux narrativi mi hanno da subito affascinato. Prima di lui nessun fotografo di moda aveva sconvolto in modo tanto forte le convezione e le consuetudini. Da quando è entrato nel mondo dei periodici illustrati, con la forza di un ciclone ha saputo imporre il suo stile e descrivere un universo dove le modelle sono personaggi di un’affascinante scenario urbano, e selvaggio insieme, sempre immerso in un’atmosfera rarefatta e sofisticata.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fotografia di moda
guy bourdin
il nudo femminile
l’oggetto surrealista
magritte
man ray
parigi e la fotografia
sesso, violenza e morte
surrealismo
surrealismo e fotografia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi