Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi di identità, parentela e diversità genetica nel germoplasma di vite

Ci sono oltre diecimila varietà di Vitis descritte, e parte di queste si trovano in Italia. In questo lavoro è stata analizzata la Collezione di riferimento nazionale del germoplasma di vite, che include: il Catalogo Nazionale Italiano, varietà meno conosciute del germoplasma locale e un 'Outgroup' di varietà di V. vinifera originarie dell'Asia Minore e Centrale. E' stata inoltre verificata la bontà e dell'efficacia del set di marcatori SSR (Cipriani et al., 2008), è stata stimata la diversità genetica esistente nella collezione e sono state identificate sinonimie e parentele.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 1. INTRODUZIONE 1.1 La vite 1.1.1 Caratterizzazione botanica La vite (Vitis vinifera L.) e' un aggregato di forme coltivate e selvatiche distribuite in primo luogo dall'Asia occidentale all'Europa (Zohary e Hopf 2000). La vite europea (Vitis vinifera sativa) appartiene al genere Vitis, famiglia Vitaceae o Ampelidee, ordine Rhamnales, sottoclasse Archiclamidee, classe Dicotiledoni. Al genere Vitis appartengono circa 40 specie asiatiche e 30 specie americane, comprendenti due sottogeneri: Muscadinia e Euvitis. Le specie appartenenti al sottogenere Muscadinia sono: Vitis rotundifolia, Vitis munsoniana e Vitis popenoei. Esse possiedono un patrimonio cromosomico 2n=40 e sono caratterizzate dalla forma dei vinaccioli quasi tondeggiante e dall‟assenza di ritidoma (la parte più esterna della corteccia). La Vitis rotundifolia è una specie naturale tipica delle coste meridionali degli USA e del Messico. Essendo molto resistente alle malattie crittogamiche, alla fillossera e ai nematodi, è stata utilizzata in esperimenti di ibridazione con la V . vinifera L. e per ottenere nuovi portinnesti resistenti a fillossera e nematodi. Il sottogenere Euvitis ha patrimonio cromosomico 2n=38, i vinaccioli hanno forma piriforme e le parti legnose della pianta presentano il ritidoma. Può essere suddiviso in base ai climi ed alle zone geografiche di diffusione delle diverse specie che vi appartengono e, quindi, comprende:  il gruppo delle viti americane;  il gruppo delle viti asiatiche orientali;  il gruppo delle viti euro-asiatiche.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Agraria

Autore: Alessandro Spadotto Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 546 click dal 12/04/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.