Skip to content

Il trasporto passeggeri dall'era dei transatlantici alle navi da crociera

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Giardina
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia marittima e dei trasporti
  Relatore: Luisa Piccinno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 68

La tesi tratta lo sviluppo temporale del trasporto transatlantico di passeggeri via mare dal XIX secolo al 2010, con qualche accenno di previsione per i prossimi anni. All'inizio i viaggi avvenivano su velieri in legno, la cui produzione era molto affermata in Italia data la bravura e l'economicità dei cantieri, mentre verso fine secolo si affermò la navigazione a vapore. Le navi con questo tipo propulsione diedero concretezza al fenomeno dell'emigrazione di massa verso le Americhe, il quale ebbe luogo da fine XIX secolo ad inizio secondo dopoguerra e fu molto redditizio per armatori italiani ed Europei. Fra i primi troviamo Florio e Rubattino, i quali fusero le loro compagnie dando vita alla N.G.I.. Questa, dopo molte vicissitudini, nel 1933 venne rilevata dall'IRI. L'intervento dello Stato nel settore marittimo, fin dal XIX secolo, è sempre stato molto invasivo anche nella cantieristica, tanto che oggi si è realizzato il modello dello Stato imprenditore con Fincantieri.
Nella tesi viene trattata la storia di questa società e, per quanto riguarda le compagnie di navigazione, quella di Costa Crociere. Non mancano i cenni alle innovazioni tecniche e di processo che hanno, alle volte, apportato radicali cambiamente nella navigazione e nella costruzione.
Oggi la navigazione marritima di passeggeri a lungo raggio ha assunto la forma dei viaggi crocieristici, che si sono affermati massicciamente negli anni Sessanta quando l'avvento del trasporto aereo ha mandato definitivamente in crisi quello marittimo di passeggeri.
Negli anni Sessanta nacquero le compagnie che oggi detengono la maggior quota di mercato; negli anni Ottanta, oltre al boom del fenomeno anche nel resto del mondo oltre in America, si verificò la concentrazione delle imprese, fenomeno che ha portato, fino ad oggi, alla configurazione attuale del mercato.
Molti aspetti del fenomeno crociera sono stati analizzati: le principali destinazioni che godono dei benefici impatti positivi generati, sul territorio, da quest'attività turistica; le principali aree di provenienza, importanti per il fatto che una diversa origine del passeggero comporta una diversità di abitudini e di costumi; il passaggio del prodotto crociera dal mercato del lusso a quello di massa; il cambiamento nel metodo di acquisto del prodotto, acquistabile, oggi, anche su portali internet oltre che presso agenzie turistiche.
Un aspetto ricorrente nella tesi è il gigantismo navale: si è passati, infatti, dalle poche migliaia di tonnellate di stazza lorda fino ad arrivare alle 220 mila della Oasis of the Seas, attualmente la nave più grande al mondo. L'aumento delle dimensioni comporta forti economie di scala per le compagnie ma anche la necessità, per i porti, di adeguarsi a costo di ingenti investimenti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo 1 L’Era della navigazione transoceanica 1.1 Lo sviluppo europeo L’inizio della storia delle navi passeggeri si può far risalire al 1620 quando il veliero Mayflower dei Padri Pellegrini partì dalla Gran Bretagna, attraversò l’Oceano Atlantico ed arrivò in Nord America. Da quella data agli inizi dell’’800, quando nacquero i primi servizi di linea per la posta, attraversarono l’Atlantico più di due milioni di passeggeri. Il XIX secolo fu caratterizzato dall’avvento della macchina a vapore che venne applicata, per quanto riguarda la navigazione, inizialmente solo a quella fluviale; la prima traversata transoceanica risale al 1819, quando il Savannah impiegò 27 giorni per attraversare l’Atlantico, adottando però il vapore complessivamente per soli 3 giorni come sistema ausiliario alla vela. Nel corso del secolo l’uso del vapore come sistema di propulsione cominciò lentamente ad affermarsi, anche se con qualche difficoltà. In Italia, per esempio, il passaggio al vapore non venne visto di buon occhio sia perchè nei diffusissimi cantieri la costruzione dei velieri in legno era affermata, sia perchè la nuova produzione era più costosa, in quanto il ferro aveva un costo elevato. Vi furono inoltre altri problemi: se da una parte le prime imbarcazioni necessitavano di minor equipaggio e permettevano una più alta velocità rispetto alla vela, dall’altra le macchine ed il combustibile portavano via spazio, appesantivano la nave e creavano una necessità non presente prima, cioè quella di stazioni di rifornimento di carburante, le quali furono impiantate su scala internazionale, su iniziativa britannica, solo nella seconda metà dell’Ottocento. La concorrenza del vapore stimolò la crescita tecnologica dei velieri che divennero più maneggevoli, efficienti e veloci; vennero inoltre messi sul mercato nuovi tipi di velieri, come per esempio i clipper ad elica di Giovan Battista Lavarello, dotati anche di macchina a vapore. La vela

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi passeggeri crocieristici
cantieristica italiana
costa crociere
emigrazione
fincantieri
n.g.i.
transatlantici
trasporto marittimo passeggeri
viaggi crocieristici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi