Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Schermi a cristalli liquidi retroilluminati da diodi emettitori di luce (LED backlight)

Scopo della tesi è stato lo studio dell'applicazione di retroilluminazione a LED di schermi LCD. Il lavoro inizia con tre capitoli introduttivi. Il quarto capitolo è il principale della tesi e tratta l'analisi dei convertitori per pilotare i LED.
Poichè la corrente sui LED deve essere "ripple-free" è preferibile un controllo in modalità corrente di tali convertitori. Quindi è stato riportato il controllo in corrente dei convertitori, è stato effettuato il dimensionamento dei componenti per un convertitore di tipo buck e descritta la compensazione in frequenza dei convertitori DC-DC e SMPS con isolamento. Infine è presentato il lavoro svolto in STMicroelectronics: un convertitore di tipo abbassatore controllato in corrente col nuovo "ST LED driver" STP802

Mostra/Nascondi contenuto.
I PREMESSA Il presente lavoro di tesi, svolto in collaborazione con l’azienda STMicroelectronics di Catania, ha avuto come obiettivo la realizzazione di un convertitore per il pilotaggio dei LED nelle recenti applicazioni di “LED backlight” degli schermi a cristalli liquidi (LCD). In passato, a causa della bassa efficienza luminosa, l’uso dei diodi emettitori di luce (LED) come sorgenti di luce per retroilluminazione era limitato a schermi piccoli. Il rapido avanzamento della tecnologia dei semiconduttori, insieme a nuovi concetti di “packaging design”, ha condotto ad un miglioramento dell’intensità luminosa dei LED, cosicchØ l’uso dei LED nella retroilluminazione (ed anche in altre applicazioni) ha guadagnato un crescente interesse. Nella presente tesi mi sono occupato della parte “di potenza” del sistema di retroilluminazione a LED. Piø dettagliatamente, l’attività svolta ha riguardato l’analisi teorica di convertitori DC-DC di tipo buck, e la realizzazione fisica di uno di essi, per scopi di pilotaggio di LED. Tante sono le aspettative che la nuova tecnologia di backlight si propone, su tutte quella di ridurre i consumi degli LCD, ne consegue, che un piø basso consumo di potenza riduce la quantità di calore prodotto all’interno degli schermi. A tali vantaggi se ne aggiungono altri quali: la produzione di luce piø intensa e con spettro piø ristretto in confronto alle sorgenti di luce attualmente in uso (nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di lampade denominate CCFL) e, sempre al rispetto di queste, la possibilità di costruire schermi con maggiore stabilità meccanica. Altri vantaggi potrebbero essere ancora menzionati, e ciò sarà fatto nel capitolo 3 in cui si parlerà dei LED in maniera piø approfondita.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giuseppe Attilio Laudani Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1245 click dal 19/04/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.