Skip to content

Il cinema e la didattica dell'italiano come L2: Paolo Virzì in classe. (The Cinema and the Didactics of the Italian as L2: Paolo Virzì in the classroom)

Informazioni tesi

  Autore: Alessia Raineri
  Tipo: Tesi di Master
Master in Didattica dell'italiano come lingua seconda L2
Anno: 2008
Docente/Relatore: Salvatore Rosamaria
Istituito da: Università degli Studi di Padova
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 44

Era il 2003 e mi ritrovavo in terra straniera a guardare Mulholland Drive di David Lynch (2001) in lingua originale. Non era impresa facile capire i dialoghi col mio livello di inglese pari forse ad un B1, ma alla fine del film, assieme gli altri due compagni di visione, abbiamo passato due ore a discutere di una possibile interpretazione del film.
Parto da questa osservazione da profana della didattica delle lingue straniere quale ero allora perché meglio si avvicina a quella di molti studenti stranieri che si accingono ad apprendere una lingua straniera per mezzo del cinema. Quello che mi ha impressionata di più nella fruizione del film di Lynch in lingua originale è che sono riuscita ad interpretare il film pur non avendo ben capito a livello linguistico tutti i dialoghi e che, nonostante la complessità intrinseca del film stesso (basti guardarlo doppiato in lingua madre per rendersene conto veramente), qualcos’altro, al di là dei testi stessi, mi ha aiutato a capire il film, o almeno mi ha dato l’incentivo ad interpretarlo.
Questo breve racconto personale per introdurre quello che é il tema principale della mia tesi, cioè in quale modo possa essere utilizzato il cinema nella didattica delle lingue straniere ed in particolare dell'italiano come lingua seconda. Al diffuso uso che se ne fa nella didattica non corrisponde ugualmente una bibliografia ampia sul tema. E perciò mi accingo ad affrontare l'argomento, cercando di dare risposta alle numerose domande che sorgono quando si parla di cinema e didattica. In particorar modo, in che rapporto si mettano tra loro, quali possano essere le possibili implicazioni didattiche e le problematiche annesse, che affronterò ne terzo capitolo.
Ho scelto di parlare dell'ultimo film di Paolo Virzì, Tutta la vita davanti, perché sono stata io stessa colpita dall'attualità delle tematiche che esso affronta della realtà italiana (il film, infatti, è del 2008), come il precariato, le divisioni sociali, gli scarsi finanziamenti alla ricerca, la fuga dei cervelli, i lavori di stampo americano. In quanto giovane anche se non più neolaureata, mi sono trovata io stessa a prender parte ad ambienti lavorativi del genere (un call center di una multinazionale con tecniche di vendita e incentivi a obiettivi di stampo americano) e a vivere la sensazione più frustrante che entusiasmante di avere tutta la vita davanti.
Come la didattica prevede, ho cercato quindi di lavorare su/con un film che sia coinvolgente per me insegnante e che lo sia per la mia classe di lingua. Ho analizzato aspetti relativi alle tematiche incontrate e derivate dal libro dell'esordiente Michela Murgia (primo capitolo) e mi sono inoltrata nel film in particolare cercando di inquadrarlo dal punto di vista cinematografico e stilistico (secondo capitolo).
Infine ho proposto un'unità didattica che applicasse in maniera idonea le tecniche affrontate durante la mia tesi e, con l'aiuto della mia bibliografia, ho cercato di costruire attività ed esercitazioni che fossero applicabili al film. Ho tenuto inoltre in considerazione, attraverso la mia esperienza presso l'Università Cattolica di Lovanio (Belgio) di una classe in cui fossero realmente applicabili le lezioni create, in modo da poter proporle a lezione durante il mio tirocinio in fase conclusiva.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 IL MONDO DEVE SAPERE: BREVE ACCENNO ALLA FONTE LETTERARIA. 1.1 UN CASO LETTERARIO. Michela Murgia (Cabras, Oristano, 1972) è l’autrice del libro Il mondo deve sapere che ha ispirato il regista Paolo Virzì alla stesura della sceneggiatura del suo ultimo film Tutta la vita davanti (2007). Come lei stessa ammette nel suo sito ufficiale, il libro non è un romanzo ma è un diario tragicomico di un mese di lavoro alla Kirby, multinazionale di aspirapolveri 1 . In origine, infatti, le vicissitudini di Michela erano raccontate da lei stessa in tempo reale su un blog telematico (http://ilmondodevesapere.splinder.com), sotto consiglio di un’amica. Solo a seguito del concreto successo del blog (già il primo giorno ricevette 5 post), è stato riordinato per essere pubblicato da un editore milanese. Nel 2007, l’autrice ha quindi collaborato alla stesura del soggetto e della sceneggiatura cinematografica del film Tutta la vita davanti. Il suo libro ha anche dato vita ad una rappresentazione teatrale omonima e la Murgia ora scrive su quotidiani e settimanali nazionali, mentre esce in libreria il suo ultimo libro Viaggio in Sardegna – undici percorsi nell’isola che non si vede (Tascabili Einaudi, 2008). 1.2 DAL LIBRO AL FILM. Come scrive Paolo Cacciolati 2 , nel film Tutta la vita davanti c’è molto più “romanzo”, c’è intreccio e sviluppo delle vicende personali dei protagonisti. Insomma, c’è più storia nel film, è più romanzo il film del libro. Infatti per la critica e per la stessa autrice, il libro appare uno scorcio di autobiografia romanzata più che un romanzo. E’ evidente che anche con questo testo si è alle prese con una trasversalità di generi e di formati, una via su cui sembra marciare compatta buona parte dell’ultima leva dei nostri narratori, trasversalità che ha fatto storcere il naso a più di un critico nostalgico del romanzo tradizionale 3 . 1 L ’ i n f o r m a z i o n e è p r e l e v a t a d a l s i t o u f f i c i a l e d i Michela Murgia. 2 P . C a c c i o l a t i , Il mondo deve sapere, di Michele Murgia (e Tutta la vita davanti, di Paolo Virzì), Bottega di lettura, 17apr.08. 3 ibidem.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

audio video
audio video didattica
audiovisivi
cinema
cinema e didattica
cinema italiano
cinema lingua italiana
cinema lingua straniera
cinema virzì
commedia all'italiana
didattica audiovisivi
didattica italiano l2
italiano come lingua seconda
italiano come lingua straniera
italiano l2
lingua seconda
lingua straniera
paolo virzì
tutta la vita davanti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi