Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela dei clienti nel mercato bancario: dalla disciplina della trasparenza nelle condizioni contrattuali, ai metodi alternativi di risoluzione delle controversie

Con il presente elaborato si vuole mettere in evidenza la disciplina della trasparenza bancaria, in particolare i casi in cui essa venga applicata ai contratti bancari.
Oltre alla disciplina sulla trasparenza, vengono messi in risalto le ADR (Alternative Dispute Resolution) o metodi alternativi di risoluzione delle controversie.
In particolare si analizzano: Ombudsman giurì bancario, ABF (arbitro bancario finanziario) e la Camera di Conciliazione ed arbitrato presso la Consob. Il regolamento di quest'ultima è aggiornato al D.Lgs. 28 del 2010 "la mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali" e alla sua attuazione tramite il decreto ministeriale n. 180 del 2010.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 La disciplina della Trasparenza I diversi significati del termine “Trasparenza” La ―Trasparenza‖è un termine oramai ampiamente utilizzato: nell’arco di alcuni anni si è diffuso in diversi settori e discipline, è penetrato nei testi normativi e nel linguaggio giurisprudenziale. Il termine fa riferimento ad una qualità, un modo di essere che si contrappone alla ―opacità‖, alla illeggibilità, alla indecifrabilità, oppure alla scarsa leggibilità o alla scarsa decifrabilità di: I. un documento, un bilancio, un prospetto, un contratto, una clausola contrattuale o un frammento di clausola, un allegato ad un contratto; II. un assetto proprietario, riferito alla titolarità di azioni societarie; III. una operazione economica; IV. un comportamento tenuto da soggetti che sono investiti di un potere, come accade per gli amministratori di società; V. un comportamento tenuto dalle parti contrattuali nella fase precedente alla conclusione di un contratto, nelle fase della conclusione o nella fase di esecuzione del contratto, ecc … Lo stesso termine è diventato alquanto comune nel linguaggio degli organi comunitari, anche se con significati e finalità diverse. Ad esempio nei documenti elaborati dalle Direzioni generali della Commissione europea in materia di Securities, si fa riferimento alla trasparenza come obiettivo da raggiungere nel mercato interno. E’ divenuta un canone di comportamento sia dei privati che della pubblica Amministrazione, una direttiva ordinante del mercato, una tecnica di negoziazione, una garanzia di correttezza di comportamento, …

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Sara Lobosco Contatta »

Composta da 135 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3908 click dal 14/04/2011.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.