Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'intrauterino nella terapia reichiana

La tesi segue gli sviluppi del mondo intrauterino in chiave generale e più dettagliatamente secondo la teoria reichiana: partendo dallo sviluppo sensoriale del feto, arriva all'importanza della funzione genitoriale durante e dopo il concepimento.
Un capitolo è dedicato alla vegetoterapia carattero-analitica di Reich e un ulteriore capitolo sottolinea i contributi più importanti all'intrauterino: Eva Reich, la luce blu nella vegetoterapia e la bioenergetica dolce.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Capitolo 1 L’universo intrauterino come prima forma di contatto 1.1 Introduzione al mondo intrauterino e brevi cenni di psicologia prenatale Il mondo intrauterino viene, oggi, considerato come uno spazio fondamentale al cui interno il feto si sviluppa ed accresce, man mano, le sue capacità di contatto e di comunicazione e le sue opportunità di cogliere degli stimoli e rispondere ad essi. L`uomo è un essere sociale e, poiché uomo, il feto è in grado di entrare in comunicazione già in fase di sviluppo intrauterino con il fratello gemello, con la propria madre e con il padre, ma anche con tutta una serie di elementi del mondo esterno. Ovviamente il primo ambiente di contatto è l`utero materno, grazie al quale il feto costruisce e struttura un “proprio” spazio fatto di caratteristiche, bisogni e desideri personali. Grazie ad una quantità di studi e ricerche e all‟attenzione rivolta a questo campo, specialmente negli ultimi anni, accadeva molto spesso che, nel corso di terapie di diverso tipo, da quella psicoanalitica a quelle di derivazione corporea, emergessero vissuti, emozioni, ricordi e fantasie che erano in qualche modo legati alla vita intrauterina.

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Chiara Panattoni Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 463 click dal 14/04/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.