Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Implementazione e analisi di un mouse ottico 3D basato su planar tracking

Sviluppo di un sistema software per simulazione di un dispositivo di puntamento 3d basato l'immagini acquisite da una webcam. Attraverso tecniche di computer vision si elaborano i movimenti della webcam per poi estrarre la posizione nello spazio.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1: Introduzione generale Negli   ultimi   anni   si   sta   assistendo   alla   nascita   continua   di   nuovi   meccanismi di interazione uomo­macchina. Se negli scorsi decenni le   principali interfacce di comunicazione erano le tastiere, i mouse e i   joystick, pian piano stanno prendendo il sopravvento tecnologie dal   funzionamento più semplice e intuitivo, ma caratterizzate da un  pi ù  sofisticato   sviluppo.   Oggi   i   software   di   riconoscimento   e   sintetizzazione   vocale   permettono   di   dettare   e   ripetere     testi;   gli   schermi   touchscreen,   ma   anche   semplicemente   i   devices   wireless,   rendono l’utilizzo dell'Hi­Tech pi ù “comodo”. Nella vita quotidiana la vista rappresenta uno dei canali principali   attraverso cui si raccolgono informazioni, ed il sogno di permettere   alle macchine di vedere e soprattutto capire, ha spinto alla ricerca e   all'implementazione di svariate interfacce. Probabilmente   le   innovazione   pi ù   evidenti   si   manifestano   nell'industria video­ludica . Si pensi a tre casi esemplificativi: la console Wii ™ della Nintendo ® ,  l'EyeToy™ prodotta dalla Sony ®   e il software CamSpace [10] [11]   [12]. La “Wii”   ha come punto di forza il controller remoto che reagisce agli   spostamenti dell’utente , rendendo l’esperienza di gioco estremamente   reale. E' evidente che, rispetto alle concorrenti, l’azienda nipponica ha   incrementato   gli   sforzi   in   direzione   della   interattivit à   più   che   del   miglioramento nelle performance grafiche. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Lorenzo Lucignano Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 217 click dal 12/04/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.