Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Schedulazione della forza lavoro e minimizzazione del makespan in un flow shop multi-processo

La tesi tratta dell'ottimizzazione di un processo produttivo tramite il raggiungimento del minimo makespan dati alcni vincoli. Il processo viene ottimizzato tramite il software LINGO della Lindo Systems. In seguito sono state effettuate varie analisi di sensitività variando i dati iniziali ed in particolare come incide l'esperienza dei lavoratori nel raggiungimento del makespan migliore.

Mostra/Nascondi contenuto.
~ 7 ~ 1.1. Processo di pianificazione Un sistema produttivo è un insieme di risorse aventi il compito di trasformare le materie prime in ingresso in prodotti finiti destinati alla vendita. Le risorse comprendono: macchinari, energia,capitali, materie prime, manodopera, etc. La produzione è suddivisa in orizzonti temporali diversi, cui corrispondono decisioni diverse. La programmazione di lungo periodo riguarda la pianificazione dei processi e la pianificazione strategica della qualità; è un’attività di pianificazione, di solito effettuata una volta l’anno, focalizzata su un orizzonte non inferiore ai 12 mesi. La programmazione di medio periodo riguarda la pianificazione aggregata delle vendite e delle operation; è un’attività di pianificazione che generalmente copre un periodo fra i 6 e i 18 mesi, con estensioni temporali mensili o trimestrali. La programmazione di medio periodo (settimanale) riguarda il piano principale. La programmazione di breve periodo riguarda la programmazione operativa; è un’attività di pianificazione riguardante un arco temporale non superiore ai 6 mesi, con estensioni temporali quotidiane o settimanali. Il processo di pianificazione ha inizio con la creazione del piano aggregato in cui vengono determinate le quantità e i tempi di produzione per i prodotti aggregati, che deve essere aggiornato con frequenza almeno trimestrale. Successivamente si inseriscono gli ordini esistenti o previsti

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alessio Scuderi Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 668 click dal 13/04/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.