Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Fenomeni di trasporto nei gas atmosferici

L'argomento principale di questa tesi e rappresentato dallo studio approfondito e dall'analisi delle tematiche riguardanti i vari fenomeni di trasporto nei gas; in particolar modo, questa tesi si soff ermerà sullo studio dei gas che costituiscono l'atmosfera terrestre e tale studio sara connesso a contesti diff erenti tra loro ma che partono da principi in comune.
Lo studio si soff ermerà sulla struttura chimico- fisica dell'atmosfera, in particolare un'analisi che riguarderà la diff usione di inquinanti provenienti da stabilimenti industriali; si discuterà del problema del rientro atmosferico dei velivoli dopo la fine delle missioni spaziali e infi ne dell'impiego dei gas atmosferici per la sintesi e il trattamento dei materiali.
Il tema verra svolto con un'impostazione di tipo fisico e sara corroborato con una parte sperimentale legata al fenomeno della diff usione dell'ossigeno atomico in O2, esempio di diff usione analizzato attraverso l'utilizzo del metodo Monte Carlo.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 L’atmosfera terrestre e i gas atmosferici La parola atmosfera designa l’insieme dei gas che circondano un corpo celeste, le cui molecole sono trattenute dalla forza di gravit a del corpo stesso. In particolare, l’atmosfera terrestre e l’involucro di gas che riveste il pianeta Terra e al contempo partecipa alla sua rotazione attorno al pro- prio asse. Ha una struttura piuttosto complessa ed e divisa in pi u strati, chiamati sfere, che in ordine di altezza, a partire dal livello del mare sono: la troposfera, la stratosfera, la mesosfera, la termosfera (che include la ionosfera) e la esosfera. La suddivisione e dovuta all’inversione del gradiente termico e tra due sfere, dove quindi ha luogo l’inversione del segno del gradiente, si trova una supercie di discontinuit a, chiamata pausa. La composizione chimica media al suolo e la seguente: Azoto (N 2 ): 78; 08%; Ossigeno (O 2 ): 20; 95%; Argon (Ar): 0; 93%; Vapore acqueo (H 2 O): 0; 33% in media (variabile da circa 0% a 5 6%); Anidride carbonica (CO 2 ): 0; 032%; Neon (Ne): 0; 0081%; 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Giuseppe Morandi Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 385 click dal 21/04/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.