Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Viabilità minore: indagine sperimentale, taratura e validazione di parametri per la classificazione

La tesi tratta il problema delle strade a basso traffico, chiamate in letterature LVRs (Low Volume Roads), e si pone come obiettivo primario la ricerca di tecniche di analisi e metodi di gestione di tali strade ed infine lo sviluppo di una classificazione generale delle stesse. Nel seguito, nella maggior parte dei casi, tale tipologia di strade è chiamata e classificata in diversi modi (viabilità minore o rurale, forestale o agro-silvo-pastorale) in accordo all’ente o all’autore che si è occupato del problema. Per comprendere meglio le caratteristiche e le problematiche connesse alle strade a basso traffico, d’ora in poi LVRs, sono illustrate le tecniche di classificazione delle strade dal punto di vista amministrativo e funzionale dagli anni precedenti all’emanazione del codice della strada (CDS) fino alla normativa vigente che prevede si una classificazione ma presenta ancora delle lacune soprattutto nell’individuare e schematizzare quelle strade al di sotto della categoria F e che per continuità logica si chiameranno strade di tipo G.

Mostra/Nascondi contenuto.
―Viabilità minore: indagine sperimentale, taratura e validazione di parametri per la ― classificazione 1 PREMESSA La tesi tratta il problema delle strade a basso traffico, chiamate in letterature LVRs (Low Volume Roads), e si pone come obiettivo primario la ricerca di tecniche di analisi e metodi di gestione di tali strade ed infine lo sviluppo di una classificazione generale delle stesse. Nel seguito, nella maggior parte dei casi, tale tipologia di strade è chiamata e classificata in diversi modi (viabilità minore o rurale, forestale o agro-silvo-pastorale) in accordo all’ente o all’autore che si è occupato del problema. Per comprendere meglio le caratteristiche e le problematiche connesse alle strade a basso traffico, d’ora in poi LVRs, sono illustrate le tecniche di classificazione delle strade dal punto di vista amministrativo e funzionale a partire dagli anni precedenti all’emanazione del codice della strada (CDS) per arrivare alla normativa vigente che prevede si una classificazione ma presenta ancora delle lacune soprattutto nell’individuare e schematizzare quelle strade al di sotto della categoria F e che per continuità logica si chiameranno G. La tesi si compone di cinque capitoli ed è strutturata in modo tale da poter schematizzare il problema e analizzare le sue componenti singolarmente. Nel primo capitolo s’illustrano gli aspetti fondamentali della funzionalità della strada e l’importanza di una classificazione funzionale per una buona comprensione del problema legato alle LVRs. A tal fine s’inserisce un paragrafo sugli aspetti normativi che regolano le classi stradali al giorno d’oggi in Italia e un paragrafo che riporta fedelmente le categorie stradali individuate dal codice della strada. Si analizza la normativa Italiana che con l’articolo 66 del D.P.R. n.° 616/1977 ha trasferito tutte le funzioni amministrative dello Stato in materia di boschi alle Regioni lasciando allo Stato solo le funzioni di indirizzo e coordinamento e si effettua uno screening di tutte le regioni che hanno vociferato in materia di viabilità minore. Tale analisi ha dimostrato che ci sono alcune regioni che al giorno d’oggi non si sono ancora occupate del problema ed altre (vedi Campania, Lombardia, etc.) che si sono preoccupate di farlo, emanando disposizioni e

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Alessandro Minerva Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 614 click dal 19/04/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.