Skip to content

Fungal solid state fermentation on agro-industrial wastes for industrially relevant enzymes production

Informazioni tesi

  Autore: Doriana Della Rocca
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Scienze Biotecnologiche
  Corso: Biotecnologie industriali
  Relatore: Vincenza Faraco
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 74

This work highlights the great potential of Pleurotus ostreatus solid state fermentation as an effective and low cost system for agro-industrial residues upgrading by production of high-added value products, such as ligninolytic and hemicellulolytic enzymes. The laccases ability to be involved in wastewater decolourization has allowed the development of a laccase-based system for continuous dye decolourization, using apple processing waste as substrate for P. ostreatus SSF. The developed system was very suitable to its application for dye decolourization, since it was able to operate in a continuous mode with high degradation efficiencies, very low equipment cost and no operational problems. Considering that the tested wastewater contains a mixture of dyes and salts, simulating a real textile effluent, this work indicates the possibility of implementing the developed technique for the treatment of textile-dyeing wastewaters. Another goal achieved by this work was isolation and sequencing of gene and cDNA coding for an α-L-arabinofuranosidase from P. ostreatus, named PoAbf, whose analysis showed its high similarity with fungal α-L-arabinofuranosidases of family 51. Moreover, a system for recombinant expression of PoAbf in the yeast K. lactis was set up.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
12 1.1 Scientific background Large amounts of enzymes are needed to make their application feasible at industrial scale, thus considerably increasing costs of industrial processes. Reducing enzymes costs is a key research priority to make industrial bioprocesses competitive in comparison to the conventional ones. From this point of view, solid state fermentation (SSF) holds tremendous potential for the production of industrial enzymes, because of its economical advantages. SSF is defined as a fermentation process taking place on moist solid supports, in absence or near absence of free water (Couto Rodriguez et al, 2005). The aim of the SSF is to bring the cultivated microorganisms into tight contact with the substrate and thus achieve the highest substrates concentration for the fermentation (Hölker et al, 2004). The materials used in the SSF can be inert supports, having only attachment function and requiring nutrient supplementation, or non-inert supports, named also support-substrates, that provide both a source of nutrients and attachment (Couto Rodriguez, 2008). For development of any SSF process there are some important aspects that must be considered, such as the choice of microorganisms and substrates. Bacteria, fungi and yeasts can be used in SSF, even if the former must be previously manipulated because of their high water activity requirement (Pandey, 2003). Filamentous fungi are the most important group of microorganisms used in SSF process. The hyphal mode of fungal growth and their good tolerance to low water activity and high osmotic pressure conditions make fungi efficient and competitive in natural microflora for bioconversion of solid substrates. As a matter of fact, the hyphal mode of growth gives a major advantage to filamentous fungi over unicellular microorganisms in colonization of solid substrates and utilization of available nutrients. The basic mode of fungal growth is a combination of apical extension of hyphal

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agro-industrial wastes
arabinofuranosidase
laccase
ligninocellulolitic enzymes
recombinant expression
solid state fermentation
wastewater decolourization

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi