Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Parlamento europeo dopo il Trattato di Lisbona

Tesi sull'organizzazione, la funzione e il ruolo del Parlamento europeo a seguito dell'ultimo Trattato di Lisbona

Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO I. 1.1 Introduzione. Il Parlamento Europeo è un soggetto centrale nel quadro delle istituzioni dell‟Unione Europea e, più in generale, dello stesso processo di integrazione. Esso rappresenta i cittadini degli Stati membri e in quanto tale assicura quella legittimità democratica che secondo molti costituisce l‟elemento indispensabile – sebbene ancora carente, come vedremo – per procedere nel cammino dell‟integrazione. Nel corso degli anni il PE ha visto crescere notevolmente i suoi poteri. Da organo di mero ruolo consultivo esso ha acquisito, con il Trattato di Maastricht, la posizione di co-legislatore insieme al Consiglio in tutti i casi in cui era prevista la procedura legislativa di codecisione. Tale posizione è stata poi rafforzata col Trattato di Amsterdam e con quello di Nizza. Infine, dopo Lisbona la procedura di codecisione è diventata procedura ordinaria e sarà applicata per l‟adozione della quasi totalità dei provvedimenti legislativi della nuova Unione europea. A quanto detto si deve aggiungere che il PE ha sviluppato significativi poteri anche in altri ambiti chiave, quali, in particolare, l‟approvazione del bilancio e di programmazione; esso inoltre ha esteso la sua influenza pure al di fuori dell‟ordinamento comunitario 1 . Il presente lavoro si propone di osservare come si è evoluto tale cammino e quali sono stati i punti più salienti di quello che possiamo chiamare processo di “democraticizzazione” dell‟organo maggiormente rappresentativo dei cittadini europei. Lo scopo che ci prefissiamo è di indagare le ragioni che pongono il PE in una situazione di deficit rispetto alle altre istituzioni europee. Alludiamo al fatto che atti comunitari di natura sostanzialmente legislativa – i regolamenti – e suscettibili di applicarsi 1 Ad esempio tramite accordi di associazione (infra).

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marianna Cortese Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2647 click dal 20/04/2011.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.