Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nuova autonomia finanziaria degli enti territoriali tra responsabilità e solidarietà

Il principale argomento trattato nel presente lavoro è il federalismo fiscale, introdotto dalla legge delega n. 42 del 5 maggio 2009, la quale pone i principi basilari per la futura attuazione dei decreti destinati a riformulare il sistema finanziario del nostro paese.
Pervenire alla formulazione della suddetta legge delega ha comportato però un iter lungo e tortuoso; infatti uno degli obiettivi di questo elaborato è quello di ripercorrere le principali tappe del decentramento amministrativo e politico (c.d. legge Bassanini e riforma del tit. v), che hanno condotto il nostro stato tradizionalmente unitario ed accentrato verso una dimensione volta a valorizzare le realtà locali, devolvendo loro maggiore autonomia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Di recente nel nostro Paese si sente spesso parlare di federalismo fiscale, tale argomento infatti occupa ormai, un‟indiscussa posizione centrale all‟interno dei dibattiti politici ed istituzionali, incrementando sempre di più l‟attenzione dei media e conseguentemente dell‟opinione pubblica verso tale tema. Quanto di fatto sta avvenendo, in realtà è legittimato dalla portata stessa della materia, in quanto il federalismo fiscale costituisce un evento importantissimo ed innovativo per tutto il Paese. Esso, non inciderà solo sui rapporti finanziari e di conseguenza anche su quelli politici tra Stato, Regioni ed enti locali, ma riformulerà anche le relazioni economiche tra Stato e società, dell‟ottica della garanzia dei diritti civili e sociali dei cittadini attraverso una adeguata organizzazione ed erogazione di servizi pubblici. Dopo diversi anni di relativo silenzio, il federalismo fiscale assurge a problema primario nell‟agenda del Governo soprattutto a seguito di mutamenti nella struttura politica italiana. Infatti, il fenomeno del federalismo fiscale è tornato alla ribalta con l‟approvazione della legge delega n. 42 del 5 maggio 2009, che pone una solide basi per la sua attuazione di cui all‟articolo 119 della Costituzione, il quale come è noto, sancisce l‟autonomia finanziaria di entrata e di spesa di Comuni, Province, Città metropolitane e Regioni. Tale legge costituisce quindi la pietra miliare cui attenersi nell‟emanazione dei conseguenti decreti attuativi, i quali dovranno

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Paola Piscioneri Contatta »

Composta da 210 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1020 click dal 04/05/2011.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.