Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Design di una rete Smart Grid per il Risparmio energetico domestico

Il lavoro di tesi si prefigge come obiettivo lo studio dei meccanismi per la realizzazione di una “self organizing Smart Grid social network” in cui i dati raccolti e condivisi, in maniera decentralizzata, all’interno della comunità di utenti siano usati dagli utenti stessi per ottimizzare il loro consumo energetico e massimizzare l’utilizzo di fonti alternative distribuite (quali tetti fotovoltaici e microeolico presente nei siti di utente), senza necessariamente coinvolgere direttamente un'azienda produttrice e trasportatrice di energia.
Il progetto, dunque, persegue e studia strategie di diffusione, monitoraggio e processing sicuro dei dati energetici di utente utilizzando allo scopo paradigmi distribuiti ripresi dai “sistemi P2P”, “sistemi di parallelizzazione automatica di calcolo” e “social networking”.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il tema del risparmio energetico è divenuto, principalmente negli ultimi anni, una questione di particolare interesse nell‟utilizzo delle tecnologie sia in ambito domestico che aziendale. Tutti sembrano infatti perseguire un unico obiettivo: ridurre i consumi cercando di massimizzare l‟efficienza del sistema. La domanda di energia in tutto il Mondo continua a crescere, così come sembra non arrestarsi la crescita del costo dell‟energia. Ecco perché si fa sempre più viva l‟esigenza di modelli di sviluppo ecosostenibili che si concentrino con particolare attenzione sulle fonti rinnovabili (energia fotovoltaica, eolica, geotermica, idroelettrica), meno vincolanti a determinati fornitori e in grado di assicurare un adeguato approvvigionamento. Le fonti alternative e rinnovabili, infatti, quali il sole, il vento, il mare e il calore della terra, grazie alla tecnologia odierna sono oggi inesauribili e a disposizione di tutti, in particolar modo delle generazioni future. L‟Unione Europea ha dettato in merito a tutto ciò una serie di specifiche che prevedono entro il 2020 la riduzione del 20% delle emissioni di gas

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Andrea Timpanaro Nasca Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2557 click dal 20/04/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.