Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Educazione all'Amore: lineamenti del dibattito e metodologie attuative nella contemporaneità

La sessualità è strettamente connessa alla società in cui viviamo ed alle sue trasformazioni i cui sistemi educativi si rivelano spesso inadeguati ad affrontarne il rapido cambiamento. Sovente si privilegia un’educazione sessuale che tiene conto di aspetti prettamente preventivi, scientifici o esclusivamente emotivi, trascurando l’importanza fondamentale che assume la loro integrazione, per una costruzione di un sé non conflittuale e la creazione di un rapporto significativo con l’altro.
Conscia di aver dovuto ridurre molto il tema, mi sono interessata all’argomento della sessualità focalizzandomi sul dibattito tra laici e cattolici e sui mutamenti che avvengono in età adolescenziale auspicando un’educazione alla stessa che possa essere intesa in maniera integrale, tenendo conto sia degli aspetti fisici che di quelli emotivi e relazionali.
A causa della crescente “sessualizzazione della società” che sembra ridurre tutto al consumismo ed all’utilitarismo è infatti necessario spiegare non solo il rilievo che la sessualità stessa assume a livello personale, ma anche come il tema dell’educazione alla sessualità sia ampiamente dibattuto per via del suo duplice carattere “pubblico” e “privato”.
Si affronterà l’importanza ed il ruolo della Pedagogia Sociale all’interno della società sempre più individualista, con particolare riferimento alla modificazione dei nuclei di gruppo ed alla trasformazione dell’identità di genere, fornendo ai giovani gli strumenti per svilupparsi consapevolmente e responsabilmente.
Si delineeranno le problematiche dell’età preadolescenziale e adolescenziale legate non solo alla modificazione della sfera fisica ma anche a quella psicologica ed emotiva del ragazzo, in cui la sessualità assume fondamentale rilievo influenzandone i comportamenti. Importante rilevanza verrà conferita al modo in cui l’adolescente costruisce l’immagine di sé diretta alla costruzione di una nuova identità ed al raggiungimento della sessualità adulta attraverso un dialogo continuo tra ricerca di singolarità ed omologazione.
Si continuerà sottolineando l’importanza di un’educazione alla sessualità intesa nel senso integrale del termine, ovvero un’educazione volta non solo alla riscoperta della propria fisicità, ma anche dell’emotività ad essa strettamente connessa.
Si delineeranno i fondamenti del dibattito tutt’oggi aperto tra il modo di concepire la sessualità dei laici e quello dei cattolici, affrontando la storia della morale sessuale ed analizzando in modo particolare la modificazione della posizione della Chiesa e della società stessa in seguito al progredire della tecnologia e delle conoscenze mediche, soprattutto in materia anticoncezionale. Si evidenzierà quindi come sia necessario il recupero di un’educazione alla sessualità intesa come educazione all’amore che permetta di comprendere il valore intrinseco dell’atto sessuale svincolato dalla soggettività, recuperando il suo carattere comunicativo nella condivisione, recuperando il significato profondo della relazione intima con l’altro. Si affronteranno infine genericamente e nelle loro caratteristiche fondamentali alcuni metodi educativi attuali strettamente connessi allo sviluppo psicosessuale e sociale dell’adolescente poiché mettono il ragazzo di fronte a se stesso, insegnandogli al contempo a rapportarsi con l’altro rispettando la molteplicità dei punti di vista, integrando la sua responsabilizzazione attraverso l’informazione, l’importanza della prevenzione in tema di sessualità e l’educazione alla relazione e all’amore permettendogli di sviluppare la propria personalità all’interno del gruppo di pari. In questo modo metteremo in evidenza come sia necessaria oltre che auspicabile la nascita di una pedagogia della responsabilità che riconsegni all’individuo la consapevolezza di se stesso ma allo stesso tempo gli permetta di inserirsi nella società in maniera attiva, come soggetto capace di costruire rapporti significativi con gli altri pur sviluppando un proprio senso critico.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Oggi, all’inizio del XXI secolo, viviamo in un periodo di tolleranza sessuale davvero senza precedenti, così come di sessualizzazione di tutti gli aspetti della vita quotidiana - dai bagni al mare alla vendita di automobili – attraverso le immagini veicolate dai mass media. Finora, il libertinismo sessuale era rimasto confinato ad élite ristrette; la larga diffusione di cui godono tali idee, infatti, è un fenomeno recente ed è agevolata dallo sviluppo di mezzi contraccettivi poco costosi, affidabili e più o meno innocui e dalla scoperta degli antibiotici, con i quali si possono curare rapidamente alcune delle malattie veneree derivanti da rapporti non protetti. Appare chiaro, dunque, come la sessualità sia strettamente connessa alla società in cui viviamo ed alle sue trasformazioni, i cui sistemi educativi, tuttavia, si rivelano spesso inadeguati. Sovente, infatti, si privilegia un’educazione sessuale che tenga conto di aspetti prettamente preventivi, piuttosto che scientifici, o esclusivamente emotivi, trascurando l’importanza fondamentale che assume la loro integrazione, per una costruzione di un sé non conflittuale e la creazione di un rapporto significativo con l’altro. Conscia di aver dovuto ridurre molto il tema - piuttosto vasto, invero - tralasciando alcuni dei suoi caratteri specifici, mi sono interessata all’argomento della sessualità focalizzandomi sul dibattito tra laici e cattolici e sui mutamenti che avvengono in età adolescenziale – in quanto fase della vita in cui si strutturano e si formano il pensiero ed il comportamento - auspicando un’educazione alla sessualità che possa essere intesa in maniera integrale, ovvero 3

Diploma di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ilaria Cardinali Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3634 click dal 25/05/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.