Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il bilancio sociale come strumento a supporto delle strategie di sviluppo delle aziende sportive non for profit

La presente tesi di laurea cerca di approfondire il tema della rendicontazione sociale all’interno delle aziende sportive non for profit con l’intento di dimostrare come essa possa rappresentare una rilevante opportunità strategica per queste entità.
Il lavoro si compone di quattro capitoli. Il primo è di carattere introduttivo ed è volto a comprendere quali sono le caratteristiche principali che contraddistinguono le associazioni sportive. In primo luogo, viene for-nita una nozione di azienda sportiva non for profit e sono descritte in modo approfondito le attività e i processi che compongono la sua complessiva gestione. In secondo luogo, ci si concentra sui concetti di economicità, efficacia ed efficienza, cercando di spiegare come essi si declinano all’interno del Terzo Settore.
Nel secondo capitolo l’attenzione si sposta sul bilancio sociale, analizzandolo lungo le sue due diverse pro-spettive di documento e di processo. Inoltre, sono descritti gli effetti e le valenze positive che l’implementazione di un corretto processo di rendicontazione sociale può generare sulla gestione aziendale e sulla sua capacità di generare valore sociale.
Il bilancio sociale è, in primo luogo, un documento che consente all’azienda sportiva non for profit di misu-rare, valutare e comunicare le attività realizzate, i risultati ottenuti (sia sotto il profilo sportivo che istituzio-nale) e gli impatti generati e derivanti dalle proprie scelte strategiche. Ma il bilancio sociale per poter esse-re effettivamente uno strumento di accountability e di governance deve essere frutto di un processo di rendicontazione sociale che derivi da un’effettiva assunzione dei principi e delle logiche di corporate social responsibility all’interno del orientamento strategico aziendale e che garantisca un coinvolgimento attivo degli stakeholder nella valutazione della performance aziendale e nella definizione delle strategie future. Un bilancio sociale che rispetta le condizioni predette si configura come uno strumento di accountability e di governance e consente di accrescere il consenso e la legittimazione ad operare che gli stakeholder e la comunità di riferimento ripongono nell’associazione sportiva che rappresenta una risorsa fondamentale per supportare lo sviluppo e la durabilità di queste entità.
Nella terza parte del lavoro è possibile comprendere le caratteristiche principali dei quattro differenti mo-delli di rendicontazione sociale che le aziende sportive non for profit possono scegliere di adottare. Essi sono stati individuati analizzando la diversa possibile ampiezza che può assumere il contenuto del documento e la diversa modalità con cui si può concretamente realizzare il processo di rendicontazione sociale. Questi modelli possono essere utilizzati alternativamente dalle associazioni sportive a seconda delle loro particolari esigenze gestionali e alle competenze possedute relativamente al tema della rendicontazione sociale. Inoltre, questi modelli possono essere disposti lungo un percorso che, a gradi crescenti di difficoltà, conduce l’associazione sportiva all’implementazione di un vero e proprio bilancio sociale.
Nell’ultimo capitolo ci si è concentrati sul processo di rendicontazione sociale, descrivendo e delineando in modo approfondito le diverse fasi che lo compongono. In tal modo, gli amministratori delle associazioni sportive potranno conoscere e comprendere l’insieme di attività che devono compiere per poter realizzare un corretto e completo processo di rendicontazione sociale.
Infine, si rammenta che nell’appendice conclusiva è possibile osservare dei documenti che sono stati ottenuti applicando alcuni degli aspetti teorici visti nel lavoro all’interno dell’Associazione Sportiva Valtenesi.

Mostra/Nascondi contenuto.
III INTRODUZIONE La presente tesi di laurea ha come obiettivo l’approfondire il tema della rendicontazione sociale all’interno delle aziende sportiva non for profit. La scelta di abbinare questi due elementi è essenzialmente riconducibile a due motivi di caratte- re personale. In primo luogo, dopo aver avuto modo di conoscere la rendicontazione sociale e il bilancio sociale in uno specifico esame, vi era un forte interesse ad approfondire questo tema, anche in funzione della possibilità di acquisire delle particolari competenze da utilizzare, even- tualmente, in campo lavorativo. Infatti, la responsabilità sociale e il bilancio sociale, cosi come le aziende sportive, costituiscono degli argomenti e delle materie che sarebbe piacevole continua- re a studiare e sulle quali sarebbe interessante e stimolante lavorare nel futuro. In secondo luogo, si è deciso di analizzare e approfondire il tema della rendicontazione sociale applicandolo alle aziende sportive non for profit, poiché quest’ultime rappresentano delle realtà aziendali che abbiamo la possibilità di vivere quotidianamente e concretamente, potendo, di conseguenza, apprezzare le loro effettive problematiche ed esigenze gestionali, tra le quali, ad esempio, è possibile menzionare la necessità di basare il rapporto con gli sponsor e con la pub- blica amministrazione anche su aspetti quali la condivisione della finalità perseguita e della stra- tegia aziendale utilizzata, in modo da stabilizzare il legame e i contributi da essi apportati, adat- tandoli ai reali bisogni gestionali. Oppure, come la volontà delle associazioni sportive più meri- tevoli di esprimere e manifestare, agli occhi degli stakeholder, la propria diversità e la propria maggiore qualità rispetto altre entità non for profit e sportive del territorio. Questa particolare situazione, ci consente di collegare la teoria alla realtà concreta, potendo, di conseguenza, toccare con mano e sperimentare concretamente i diversi aspetti che verranno successivamente illustrati nel corso del lavoro, rinforzando, di fatto, la motivazione ad appro- fondire questi argomenti. Dopo aver compreso i motivi personali che hanno indotto alla realizzazione di questa tesi di lau- rea, è opportuno cercare di individuare le ragioni che rendono interessante analizzare la rendi- contazione sociale all’interno delle aziende sportive non for profit. Per le associazioni sportive, cosi come per le altre entità appartenenti al Terzo Settore, il bilan- cio sociale è l’unico strumento in grado di quantificare e rappresentare il contributo da essa for- nito alla crescita e allo sviluppo del livello di benessere della collettività di riferimento, il quale costituisce il particolare fine istituzionale perseguito da queste organizzazioni. Ciò consente, in primo luogo, al comitato direttivo di poter valutare, in modo maggiormente approfondito ri-

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Simbeni Contatta »

Composta da 253 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 947 click dal 03/05/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.