Skip to content

Ignition criteria for a fusion Deuterium-Tritium plasma on account of fuel dilution by helium ash

Informazioni tesi

  Autore: Pietro Marini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Fisica
  Relatore: Marino Bornatici
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 80

Controlled thermonuclear fusion represents one of the few alternative possibilities to fossil fuels to satisfy the increasing demand of energy from the world population in the long term. For this reason, it is important to study a way to develop and realize a fusion reactor on commercial scale. My thesis work lies in this context. In particular, attention is focused on the ignition criteria for a magnetically confined Deuterium-Tritium (DT ) fuel. The report is made of three chapters; in the first chapter, after a brief introduction to the basic physical concepts of nuclear fusion, the Lawson criterion is obtained through the energy balance equation. This criterion states that the product of the electron density and the energy confinement time must have a certain value, function of the temperature, in order to have a fusion reactor operating in a given regime, described by the gain factor Q, ratio of the fusion power density and the heating power density. Relevant values are: Q = 1, breakeven regime, and Q = infinity, ignition regime. ITER, the experimental reactor under construction in France, which is at the core of the international fusion community efforts, should operate at Q = 5 - 10. The product of the DT reaction are a neutron (14.1 MeV) and an alpha particle (3.5 MeV). Neutrons leave a magnetically confined plasma as soon as they are created, whereas the alpha particles (alpha's), being confined in the plasma, transfer their energy to the fuel via collisions with ions and electrons (thermalization). This fact gives, on one side, the opportunity to have a selfheated plasma by the alpha’s, but, on the other side, once the thermalization is ended, to plasma dilution; this causes both a decrease in the heating alpha particles power density (since proportional to the ion density squared) and a significant increase in the energy loss by Bremsstrahlung radiation. These two effects have to be avoided and this is why, the thermalized alpha particles (also called helium ashes) need the be removed as soon as possible. In order to take into account plasma dilution by helium ash, in the second chapter a finite alpha’s concentration is introduced and it is analyzed how it affects the Lawson criterion. Another way to tackle this issue consists in consider a confinement time of the alpha particles. The ratio of this confinement time to the energy confinement time is used as a parameter to obtain the alpha’s concentration and then the Lawson product. It is found that, as this ratio increases, the temperature range allowed for fusion strongly decreases and the Lawson product shifts toward higher values, thus making fusion conditions more difficult to achieve. finally, the third chapter describes another approach to the question of ignition; instead of considering the energy confinement time, a parameter space is introduced, that corresponds to a typical dimension of the fusion system. From this point of view it appears clear the convenience of magnetically confine the fuel, if one wants to operate in steady-state, because the energy loss by conduction (representing the principal losses in a fusion plasma) are greatly reduced. The report concludes with three appendices, the last one being an outline of the code written to carry out all the numerical evaluations.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Chapter 2 Ignition criteria on account of deuterium-tritium fuel dilution by helium ash In the rst chapter we have seen that the energy balance of a fusion plasma can simply be expressed as a function of the product n e E where n e is the electron density and E is the global energy connement time. In order to attain a steady-state operation in a given regime (expressed by the value of the gain factor Q) at a given temperature the product of these two parameters has to be equal to the value required by the steady-state energy balance equation. Considering several relevant values ofQ, one obtains the equilibrium curves n e E vsT or equivalently the curves n e T E vsT , see Figs. 1.6 and 1.7. An implicity taken assumption that has a strong impact on the results obtained in Chap. 1 is that of considering a pureDT plasma. In fact, asDT reactions take place, alpha particles (also denoted \ ’s") are created and conned for a nite time in the plasma, since these are electrically charged. Then, the ’s slow down by collisions (mainly with electrons) to energies T e , the electron temperature. As soon as this slowing down process ends, the ’s need to be quickly removed from the plasma since they strongly en- hance the power loss by radiation. Because of this negative eect they are now called helium ash. The eect of helium ash in the DT plasma is called plasma dilution. 23

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alternative
plasma
tokamak
standard
helium
temperature
factor
gain
density
tritium
nuclear
ashes
criterion
deuterium
dilution
electric energy
fission
ignition
energy
heat
alpha particles

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi