Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il processo di monetizzazione in Italia

La ricerca analizza il processo di nascita e diffusione della moneta in Italia dalla fondazione del Regno d'Italia ai giorni nostri. In particolare, il lavoro definisce il ruolo che le istituzioni politiche e monetarie (Stato e Banca Centrale) e gli intermediari finanziari ebbero nel sistema dei pagamenti, alla luce delle principali teorie economiche e monetarie. Conclude la ricerca un'analisi approfondita del rapporto finanza-moneta, che enfatizza le recenti innovazioni intervenute nel mercato monetario e finanziario nazionale ed internazionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
pagina - 4 CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI MONETIZZAZIONE 1. Introduzione I sistemi economici industriali moderni sono tipicamente caratterizzati da una complessa rete di scambi fondata su una grande specializzazione e divisione del lavoro . La graduale riduzione del numero di operazioni differenti eseguite da un unico lavoratore , associata alla divisione della produzione in tante piccole mansioni minori , imponendo ad ognuno di concentrare i propri sforzi su uno specifico insieme di compiti in funzione delle proprie capacità e risorse , ha posto le premesse per un aumento della produttività del lavoro senza precedenti , in virtù di un meccanismo illustrato con un celeberrimo esempio da Adam Smith già nel lontano 1776 1 . L’ origine della divisione del lavoro è riconducibile , a sua volta , alla naturale inclinazione dell’ uomo allo scambio che , sospingendo ogni individuo e 1 “ Un operaio non addestrato a questo compito (...) e non abituato ad usare le macchine che vi si impiegano (...) , applicandosi al massimo difficilmente riuscirà a fare uno spillo al giorno e certo non riuscirà a farne venti . Ma , dato il modo in cui viene svolto oggi questo compito , non solo tale lavoro nel suo complesso è divenuto un mestiere particolare , ma è diviso in un certo numero di specialità , la maggior parte delle quali sono anch’ essi mestieri particolari (...) , sicchè l’ importante attività di fabbricare uno spillo viene divisa in tal modo in circa diciotto operazioni che , in alcune manifatture , sono tutte compiute da mani diverse . Io ho visto una piccola manifattura di questo tipo dove erano impiegati solo dieci uomini (...) che riuscivano a fabbricare , tra tutti , più di quarantottomila spilli al giorno ” . Cfr. Smith ( 1973 [ 1776 ] ) .

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Amelia Bregoli Contatta »

Composta da 262 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2082 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.