Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Alto Monferrato e le sue potenzialità di sviluppo turistico

La tesi è uno studio sulle potenzialità turistiche future dell'Alto Monferrato, attraverso un'analisi dettagliata del fenomeno turistico attualmente presente sul territorio. La tesi è articolata in due capitoli, il primo dei quali è un'introduzione generale sugli aspetti geo-morfologici, storici e sulle condizioni di accessibilità dell'Alto Monferrato, mentre il secondo capitolo include un'analisi delle risorse eco-turistiche e turistico-culturali, dell'offerta ricettiva alberghiera, extra-alberghiera e complementare, con particolare riferimento alle attività ristorative, ai campi da golf ed agli stabilimenti termali, oltre che all'andamento turistico diviso per stagioni e per provenienza dei turisti. In ultimo, vengono analizzati i punti di forza e debolezza e le opportunità future.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREMESSA Effettuare una ricerca sul turismo nel territorio dell’Alto Monferrato e sulle possibilità di sviluppo che esso potrebbe offrire è stato l’obiettivo primario della mia tesi di laurea. Lo scopo finale è inoltre quello di far conoscere meglio quest’area che ha molto da offrire, anche se è sempre stata sottovalutata dai suoi stessi abitanti. Essendo originaria dell’area oggetto di studio e interessata alle dinamiche del turismo, volevo approfondire la mia conoscenza del territorio per collaborare, in seguito al conseguimento della laurea, alla promozione del territorio con particolare attenzione verso il segmento turistico internazionale, dal momento che questo settore è ancora piuttosto sottosviluppato rispetto a quello nazionale. Inoltre, la tesi vuole essere un contributo specifico al territorio dell’Alto Monferrato, visto che le pubblicazioni su di esso sono esigue e generalmente esso viene analizzato all’interno dell’area “Monferrato”. Il materiale utile alla stesura della tesi è stato trovato mediante ricerca bibliografica, condotta principalmente nelle biblioteche di Ovada, Acqui Terme e Novi Ligure, nelle sezioni “Storia locale” e nell’Archivio Storico Ovadese, dove è stato possibile consultare un’ampia scelta di libri inerenti la storia monferrina e i toponimi, come anche le condizioni climatiche e la geografia dei luoghi interessati, mentre i dati relativi ai flussi turistici, alla componente alberghiera, extra-alberghiera e complementare, sono stati forniti dalla Provincia di Alessandria (Sezione Turismo) e dagli IAT di Ovada, Acqui Terme e Novi Ligure. Inoltre, a tutti gli operatori turistici del settore ricettivo (Alberghiero, extra-alberghiero e complementare) è stato sottoposto un questionario, per capire direttamente dall’opinione delle persone interessate la struttura reale dei flussi turistici e del settore ricettivo, oltre che le cause principali del mancato sviluppo turistico dell’area La tesi è articolata in due capitoli: il primo è un’introduzione sul contesto fisico-ambientale dell’Alto Monferrato, con la contestualizzazione del territorio all’interno del Piemonte, la morfologia, l’idrografia, le risorse eco-turistiche, le condizioni di accessibilità e le vicende dal Basso Medioevo ai giorni nostri, soffermandosi sul toponimo “Monferrato” e sul fenomeno dell’incastellamento, che ha lasciato così tante testimonianze nella zona. Il secondo capitolo è un’analisi del fenomeno turistico, che dopo una presentazione degli attori territoriali pubblici e privati responsabili della promozione turistica e delle risorse turistico-culturali, analizza la struttura dell’offerta ricettiva alberghiera, extra-alberghiera e complementare ed i flussi turistici.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Sara Salvi Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1000 click dal 05/07/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.