Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I gruppi bancari italiani: caratteristiche, evoluzione e tendenze in atto

Obiettivo del presente lavoro è esplorare e, per quanto possibile, approfondire l’evoluzione, le caratteristiche e le tendenze in atto dei gruppi creditizi nel nostro Paese, concentrandosi in maniera particolare su un campione costituito dai primi cinque gruppi per capitalizzazione di mercato (UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi di Siena, Mediobanca e UBI Banca).
La tesi è suddivisa in 7 capitoli:
Nel primo capitolo viene esposta la situazione del sistema bancario italiano negli anni Ottanta, il riassetto bancario degli anni Novanta e le conseguenze principali che ne sono derivate tra cui il consolidamento del sistema bancario e la nascita dei grandi gruppi bancari.
Il secondo capitolo effettua un’analisi macroeconomica del contesto in cui operano i gruppi bancari, analizzando le componenti della domanda e dell’offerta, il grado di concentrazione e l’andamento economico del settore bancario nel 2009.
Il terzo capitolo realizza un inquadramento generale del gruppo bancario, definendo in linea teorica i concetti di gruppo e legami partecipativi di controllo sulla base delle definizioni date dal Testo Unico Bancario. Viene in seguito proposta un’accurata analisi dei primi cinque gruppi creditizi per capitalizzazione di Borsa, approfondendo in particolare la storia, le aree di business, la struttura e gli assetti proprietari di ciascun gruppo.
Il quarto capitolo affronta il tema dell’attività di direzione e coordinamento del gruppo bancario esaminando il ruolo della holding di ogni gruppo appartenente al campione.
Il quinto capitolo è dedicato all’analisi di bilancio, in particolare si effettua un confronto tra gli indicatori di bilancio dei gruppi bancari nel triennio 2007-2009.
Il sesto capitolo descrive il processo di internazionalizzazione che ha riguardato i gruppi bancari italiani a partire dagli anni Novanta e ne evidenzia la presenza internazionale.
Infine nel settimo capitolo vengono approfondite le dinamiche che hanno portato alla recente crisi finanziaria internazionale, l’impatto che ha avuto sui bilanci delle banche italiane e si conclude con una disamina dei nuovi parametri imposti dall’accordo di Basilea 3.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE I gruppi creditizi assumono un ruolo di fondamentale importanza del sistema finanziario italiano ed internazionale, rilevanti dimensioni e consente di operare in e settori di proprio fondamento economico nelle trasformazioni che interessarono su scala globale il sistema bancario alla fine degli anni Ottanta. . La spinta motivazioni di natura azionamento del rischio e sviluppo dimensionale oltre che dal proprio ambito operativo. confermato anche dai dati: a fine 2009 infatti circa il 50 per del sistema creditizio nazionale faceva capo ai primi cinque gruppi bancari. esplorare e, per quanto possibile, approfondire dei gruppi creditizi nel nostro Paese, concentrandosi in maniera particolare su un campione costituito dai primi cinque gruppi per capitalizzazione di mercato (UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi di Siena, Mediobanca e UBI Banca). si basa sulla ricerca ed elaborazione di dati tratti principalmente dalle seguenti fonti: bilancio individuale e consolidato, bilancio sociale, relazione sulla governance e sugli assetti proprietari, Testo Unico in materia bancaria e creditizia, pubblicazioni della Ban

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Eleonora Forto Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6204 click dal 11/05/2011.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.