Skip to content

Analisi e progettazione di servizi web per la cooperazione di reti di sensori eterogenee in base agli emergenti standard di modellazione dei fenomeni

Informazioni tesi

  Autore: Ciro Cirella
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: vecchio ordinamento
  Relatore: Valentina Casola
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 164

Integration System per reti eterogenee di sensori wireless (WSN) per il monitoraggio dei fenomeni, mediante lo sviluppo di un’architettura multilivello (SeNsIM-Web) basata su:
-una modellazione standard dei dati trattati e inviati sul WEB secondo lo standard O&M dell’OGC;
-un’innovativa tecnica di comunicazione basata sulla condivisione dei servizi sul web (Web Services) e i relativi protocolli (XML, HTML, WSDL, SOAP, UDDI);
-l’implementazione delle componenti del sistema secondo il paradigma della programmazione orientata agli oggetti (OOP) e i notevoli vantaggi offerti dal linguaggio Java.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Prefazione Le reti di sensori costituiscono un notevole passo in avanti rispetto all’impiego di esigue entità di rilevamento individuali utilizzate nei contesti di tipo proprietario, fino a decine d’anni fa in diversi campi d’applicazione. Le esigenze attuali sono ben diverse e vanno dal monitoraggio ambientale a quello medico, dal campo militare a quello industriale e via dicendo. Sono richiesti dispositivi ed impianti estesi geograficamente, dotati sempre di maggiori capacità ed elevati livelli di funzionalità. I sensori utilizzati all’interno di questi dispositivi vengono in genere impiegati per stimare una o più grandezze fisiche, o per monitorare parametri di “controllo di processo” de-localizzati per elaborazioni distribuite (grid computing). L’introduzione di una rete di trasduttori porta quindi innegabili vantaggi rispetto all’utilizzo di sensori tradizionali in termini di flessibilità, performance, scalabilità, riduzione dei costi d’eventuali sviluppi futuri ed attività di manutenzione. Essenziale è stato l’utilizzo di piattaforme integrative in grado di aggregare e gestire sistemi di sensori eterogenei, ma soprattutto colmare il gap tra le svariate tipologie di applicazioni richiedenti e il sottostante strato hardware dei sensori. Il successivo passo evolutivo è stato quello di rendere ancora più granulare la distribuzione di tali risorse, interfacciando i servizi offerti dalle diverse architetture sparse nel mondo su un mezzo accessibile a tutti come internet. Fondamentale in tal senso è stato l’apporto avutosi con l’introduzione di architetture distribuite del tipo SOA basate sui web services, come nel caso dell’architettura proposta Sensim-Web, orientata alla diffusione dei servizi messi a disposizione sulla rete, che offrono un grado di interoperabilità elevato, tralasciando però un fattore molto importante che è quello di una comunicazione standard tra i nodi. Non importa quale sistema operativo venga utilizzato e nemmeno con quale linguaggio di programmazione venga implementata un’applicazione, ciò che interessa in questo contesto è “come” comunicano due processi in esecuzione su due punti diversi di una tale infrastruttura distribuita. Non basta quindi soltanto il solo protocollo SOAP, in grado di fornire un middleware come mezzo per la comunicazione, in grado di astrarre i sottostanti livelli della pila ISO/OSI mediante opportuno incapsulamento dei messaggi. C’è bisogno di un ulteriore passo a favore dell’integrazione. Occorre stabilire un formalismo standard e un arricchimento semantico, in modo da rendere universalmente comprensibili le informazioni veicolate nella rete da e verso i sensori. In questa discussione valuteremo un modello di dati conforme agli standard OGC (Open Geospatial Consortium) orientato alla standardizzazione e all’arricchimento semantico delle informazioni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

database oracle
document object model dom
integrazione di reti di sensori eterogenee
java eclipse
modello dati standard
observation and measurements o&m
open geospatial consortium ogc
parser
sensim-web
web services wss
wsdl soap http
wsn wireless sensor network
xml, xml schema

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi