Skip to content

Crisi economica e andamento dei mercati finanziari: una verifica empirica

Informazioni tesi

  Autore: Massimo Berni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e gestione degli intermediari finanziari
  Relatore: Cristiano Iacopozzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 134

L’argomento trattato inizia esaminando le cause e i problemi alla base dell’odierna crisi finanziaria. In particolar modo, è stato dato risalto al fenomeno della cartolarizzazione come fattore centrale di instabilità all’interno del sistema finanziario. Successivamente, ne sono stati analizzati gli effetti sull’economia reale, e le lezioni che l’attuale mondo finanziario dovrà saper trarre per il futuro.

Nucleo centrale del lavoro sono però i possibili scenari che si prospettano nei prossimi anni. In tal senso, due sono state le ipotesi analizzate:

• uno scenario inflazionistico, dovuto in particolar modo alle politiche ultra-espansive adottate dalle principali banche centrali di tutto il mondo, come il recente “quantitative easing II” della FED;
• uno scenario deflazionistico, che si potrebbe verificare qualora la ripresa economica stentasse a riprendere.

Le verifiche empiriche svolte hanno quindi analizzato le perfomance dei principali mercati finanziari occidentali (G-6), grazie ad un’analisi descrittiva di serie storiche di indici azionari a partire dal 1970 e dal 1992 di indici obbligazionari governativi.

Nell’analisi, si è cercato di evidenziare sia i rendimenti nominali che reali di ogni indice per ogni sottoperiodo ritenuto significativo, al fine di studiare la dinamica dell’inflazione e come essa abbia esercitato influenza sui vari comparti in passato.
Inoltre, come ulteriori verifiche empiriche, sono state realizzate delle regressioni lineari dimostrando che spesso l’alta volatilità dei mercati azionari in passato, in qualche caso (Francia e Gran Bretagna), è stata in parte spiegata anche grazie ad un alto tasso di variazione del CPI su base annua.
Per lo scenario deflazionistico, si è studiato il suddetto fenomeno verificatosi in Giappone negli ultimi 20 anni, e come la Bank of Japan ha cercato di stimolare la ripresa economica, anche grazie politiche monetarie espansive che in parte ricalcano quelle usate in questi anni da Fed e Bank of England a fronte della crisi dei sub-prime. Anche in questo caso poi, sono state analizzate le varie perfomance di indici azionari ed obbligazionari in un contesto deflazionistico profondo come quello giapponese.
Infine, attraverso un’analisi mediante finestre di investimento svolta su DAX e sull’MSCI USA, si è dimostrato come, ad oggi, le possibilità di guadagno investendo in borsa siano notevolmente elevate per ogni risparmiatore.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
8 CAPITOLO I LA CRISI FINANZIARIA DEL 2007 1.1 Gli anni ’90 in America Gli anni precedenti l‟odierna crisi finanziaria sono stati caratterizzati da una sostenuta espansione delle economie mondiali: dopo il rallentamento del 2001, infatti, si è registrata una crescita assai elevata nel triennio 2004-06. Fu questo il cosiddetto periodo della «Great Moderation», in virtù della modesta entità delle fasi recessive 1 . In USA, a capo della FED si trovava Alan Greenspan, che rivestì la carica di presidente dal maggio 1987 al gennaio 2006. Egli governò la Federal Reserve in un periodo di andamento generalmente positivo dell‟economia. Se infatti gli anni Settanta e Ottanta furono caratterizzati da gravi shock (i tassi di inflazione e di disoccupazione raggiunsero addirittura la doppia cifra) dagli anni Novanta in poi la situazione economica mondiale migliorò decisamente. Figura 1: Tasso di disoccupazione USA e recessioni (1969-2009) 1 Stefano Mieli, La crisi finanziaria internazionale e le banche italiane, Roma (4 Marzo 2009)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comit performance
crisi economica
crisi finanziaria
dax
deflazione
finanza
finestre d'investimento
giappone
indici
indici azionari
indici obbligazionari
inflazione
kondratieff
mercati
mercati finanziari
mercati obbligazionari
msci
quantitative easing
rendimenti
rendimenti nominali
rendimenti reali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi