Skip to content

Biomolecules – biomaterials interactions: IR study of the adsorption, in model conditions, of glycine on Hydroxyapatite and TiO2

Informazioni tesi

  Autore: Ilvis Barberis
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Scienze chimiche
  Relatore: Gianmario Martra
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 126

This thesis has been devoted to the study of the adsorption of an amino acid, glycine (Gly), on the surface of different nanomaterials representative of inorganic biomaterials. In particular, a kind of calcium phosphate, hydroxyapatite, that is considered as a synthetic model of the main mineral constituent of human bones, and a commercial kind of titanium dioxide (P25 produced by Degussa), considered in its pristine and fluorinated forms; actually titanium oxide layers, often with a nanostructured texture, are found at the surface of Ti-alloy orthopaedic/dental implants. The knowledge of the behaviour of the surface of these materials toward biomolecules, is of interest for optimizing their performances when used in prosthetics implants. In particular, the considered materials were of interest mainly due to their nanostructure, because such dimensional features are known to increase the biomimetic/bioactive character, leading to more favourable interactions with the biological environment. Moreover, the investigation at a molecular level of the interaction of materials and biomolecules, usually dissolved in aqueous medium with a rich chemical composition, is a really difficult task. Furthermore, the role, nature and structure, at an atomic level, of the sites exposed at the surface of biomaterials entered only quite recently in the pool of factors to be known to rationalize/optimize the behaviour of such materials towards biomolecules. In this respect, also the achievement of new insights with a fundamental character about materials-biomolecules interactions, even actually in model conditions, is of interest. Thus, the experimental work carried out in this thesis started from a model condition: the glycine adsorption from the vapour phase, and then moved to a more realistic system, where the absorption of glycine was carried out from aqueous solutions, where the interaction with the materials surface is mediated by the solvent.
This dissertation is structured in a first chapter to introduce the subject of the “Biomaterials”, which represent the “applicative scenario” of the subject of the results obtained in the present work, with a particular attention to the “biological surface science” the scientific sector dealing with the processes that occur at the interface between a solid and a biological environment. On the basis of this considerations the target of this thesis was defined, the next two chapters are devoted to the presentation of the studied materials and the employed techniques. Due to the central role of glycine in this research, in the fourth chapter, literature and experimental data dealing with the physical-chemical features of this aminoacid, have been reported. Special attention was devoted to the IR spectra of glycine in different forms, as IR spectroscopy was the method used to investigate the Gly/materials interactions. The experimental results obtained for glycine adsorption from the vapour phase are reported in chapter five, considering separately, in different section, the investigation dealing with each specific material. In particular, for hydroxyapatite, also a supporting comparison with computational data is reported as landmark for the interpretation of experimental data. Finally, in the last chapter (the sixth) preliminary results of the study of glycine interaction, with hydroxyapatite and TiO2 P25, in an aqueous environment, are reported.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Chapter 1 – Biomaterials 3 Chapter 1 Biomaterials Biomaterials Biomaterials Biomaterials Biomaterials are materials of natural or man-made origin that are used to direct supplement, or replace the function of a living tissues of the human body. Use of the biomaterials dates far back into ancient civilizations. Artificial eyes, ears, teeth, and noses were found on Egyptian mummies, Chinese and Indians used waxes, glue, and tissues in reconstructing missing or defective parts of body. [1] The technological advances achieved over the centuries and particularly in recent years in areas such as biotechnology, molecular and cell biology, tissue engineering, materials science and other related fields, has resulted in significant improvement of biomaterials. [2] Today many devices are used with these purposes, and over the years many definitions have been proposed for the term biomaterial. For example, a biomaterial can be simply defined as "a synthetic material used to replace part of a living system or a vital function in intimate contact with the living tissue." [3] The Clemson University Advisory Board for Biomaterials held that a biomaterial is a "systemically and pharmacologically inert substance designed to plants or incorporated into living systems" [3] . J. Black defines biomaterials as "non-living materials used in medical devices intended to interact with biological systems" [4] or “materials of synthetic as well as of natural origin in contact with tissue, blood, and biological fluids, and intended for use for prosthetic, diagnostic, therapeutic, and storage applications without adversely affecting the living organism and its

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

titanium oxide
glycine
amino acid
inorganic biomaterials
hydroxyapatite

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi