Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Elegy di Gray e l'Anthology di Masters: testi a confronto

Lo scopo della mia tesi è quello di confrontare due poemi rilevanti per la letteratura inglese e americana, che sono stati le opere di maggiore successo rispettivamente di Thomas Gray e di Edgar Lee Masters, nate in due epoche distanti per periodo storico ma legate da un fermento culturale innovativo riguardo alla letteratura nazionale di cui si fannotestimoni per eccellenza.
Confrontare la Elegy Written in a Country Churchyard di Gray e la Spoon River Anthology di Masters significa analizzarle nel loro contesto, capire la loro nascita e cercare gli aspetti comuni per temi, stile linguistico e struttura che queste due grandi opere presentano. La tesi si compone di cinque capitoli. Nel primo capitolo viene descritta la biografia di Thomas Gray, la sua infanzia, il rapporto complicato dei genitori, il college e le amicizie nel circolo d’intellettuali che egli mantenne per tutta la vita, gli studi classici, i numerosi viaggi compiuti e l’elaborazione delle sue numerose opere tra cui quella di maggior rilievo: la Elegy, che diede impulso al
movimento romantico. Il secondo capitolo presenta inizialmente il contesto letterario in cui viene composta la Elegy di Gray partendo dal contesto culturale illuminista e dalla riscoperta delle opere classiche, affrontando poi la nascita della corrente letteraria degli “Elegiac Poets”, descrivendo i loro ideali e le caratteristiche importanti della composizione delle loro opere, che mettevano il mondo interiore al centro dell’attenzione e traevano dalla vecchia forma dell’elegia un nuovo modo di far poesia. Vengono descritti poi i caratteri propri dell’elegia classica e il suo utilizzo mutato attraverso le varie epoche.
Si prosegue con l’approfondimento sull’opera di Gray: sono analizzati il titolo, la sua coerenza con gli ideali della corrente letteraria che rappresenta, la forma, il linguaggio usato, i temi trattati e la loro funzione.
Nel terzo capitolo è riportata la biografia di Edgar Lee Masters: i problemi familiari, il suo approccio con la letteratura, i suoi studi, ostacolati dal disinteresse dei genitori, il difficile rapporto con la professione di avvocato “ereditata” dal padre, quello
con il matrimonio e con i figli e la sua abbondante produzione di opere che non eguagliarono mai il successo che ebbe l’Anthology, della quale si descrivono le fasi della pubblicazione. Il quarto capitolo presenta il contesto letterario in cui fiorì l’Anthology: una realtà in cui i romanzi descrivevano una società puritana messa in crisi dalle nuove realtà letterarie che nacquero separatamente ma parallelamente intorno alla zona di Chicago all’inizio del ventesimo secolo e che si proponevano di
descrivere la vera società americana, e non solo le ostentate virtù e la morale descritte come unica realtà fino ad allora. Si definiscono poi i termini di antologia ed epigramma ed il loro uso abbinato nella classicità. Lo studio prosegue attraverso la presentazione della Spoon River Anthology, dal momento in cui viene concepita, sottolineando gli influssi letterari che contribuirono alla sua nascita, tra i quali appunto la Elegy di Gray, fino alla sua pubblicazione e successo oltreoceano.
Si evidenzia l’idea generale sulla quale si basa la composizione dell’opera: la rappresentazione della società americana attraverso i racconti del microcosmo
di un villaggio, i temi trattati in generale e lo stile linguistico usato.
L’ultimo capitolo consiste nel confronto vero e proprio tra le due opere: viene messo in rilievo il debito di entrambe le opere verso le forme classiche e verso le idee anticonformiste e naturaliste dei poeti elegiaci inglesi, vengono confrontati i linguaggi utilizzati, le differenti strutture, le voci narranti e gli stessi temi trattati riscontrati nelle specifiche poesie, temi come quello della giustizia naturale contrapposta alle leggi umane ed alle regole morali, quello del giudizio umano, della funzione della tomba, della centralità dell’interiorità dell’autore, della riflessione e della fugacità dei beni materiali.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Lo scopo di questa tesi è quello di confrontare due poemi rilevanti per la letteratura inglese e americana, che sono stati le opere di maggiore successo rispettivamente di Thomas Gray e di Edgar Lee Masters, nate in due epoche distanti per periodo storico ma legate da un fermento culturale innovativo riguardo alla letteratura nazionale di cui si fanno testimoni per eccellenza. Confrontare la Elegy Written in a Country Churchyard di Gray e la Spoon River Anthology di Masters significa analizzarle nel loro contesto, capire la loro nascita e cercare gli aspetti comuni per temi, stile linguistico e struttura che queste due grandi opere presentano. La tesi si compone di cinque capitoli. Nel primo capitolo viene descritta la biografia di Thomas Gray, la sua infanzia, il rapporto complicato dei genitori, il college e le amicizie nel circolo d’intellettuali che egli mantenne per tutta la vita, gli studi classici, i numerosi viaggi compiuti e l’elaborazione delle sue numerose opere tra cui quella di maggior rilievo: la Elegy, che diede impulso al movimento romantico. Il secondo capitolo presenta inizialmente il contesto letterario in cui viene composta la Elegy di Gray partendo dal contesto culturale illuminista e dalla ricoperta delle opere classiche, affrontando poi la

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Patrizia Pascale Contatta »

Composta da 98 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 976 click dal 17/05/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.